This content is not available in your region

USA: ucciso da agente ragazzo nero, alta tensione a Berkeley

Access to the comments Commenti
Di Euronews
USA: ucciso da agente ragazzo nero, alta tensione a Berkeley

<p>A Berkeley, nel Missouri, la tensione è alta dopo l’uccisione di un diciottenne di colore da parte di un agente di polizia. La località non è molto lontana da Ferguson, dove nell’agosto scorso l’uccisione di un altro diciottenne scatenò una rivolta. <br /> Parenti e amici sono accorsi presso il distributore di benzina, dove Antonio Martin si trovava con la propria ragazza, prima di essere colpito a morte. </p> <p>C‘è anche la madre: “non mi dicono niente”, lamenta. <br /> E al giornalista che chiede se la ragazza ha parlato con lei, risponde: <br /> “Mi ha detto che sono andati al negozio, stavano camminando da qualche parte. Camminavano e la polizia… Penso che abbia cominciato a correre, o qualcosa del genere, e la polizia ha sparato”. </p> <p>La versione della polizia è diversa: l’auto è arrivata al distributore, per un normale controllo. I ragazzi si sono avvicinati e hanno scambiato qualche parola con gli agenti. Poi, racconta il comandante della polizia di St Louis, è successo qualcosa: </p> <p>“Ha fatto qualche passo indietro, si è girato, poi si è girato di nuovo, l’agente stava avviando di nuovo una conversazione con lui, che però ha mostrato una pistola tenendo il braccio allungato davanti a lui, sul cofano della macchina, puntando la pistola verso l’agente”. </p> <p>Il giovane ucciso era noto alle forze dell’ordine per alcuni piccoli reati. Dell’agente che ha sparato non si conosce ancora l’identità, ma si sa che ha trentaquattro anni ed è in servizio da sei.</p>