ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migrazioni, Mediterraneo mare di morte. UNHCR: "In meno di un anno 3400 vittime"

L'Agenzia Onu per i rifugiati rivela cifre agghiaccianti. L'Europa diventa sempre più una fortezza irraggiungibile per chi scappa da fame e guerre

Lettura in corso:

Migrazioni, Mediterraneo mare di morte. UNHCR: "In meno di un anno 3400 vittime"

Dimensioni di testo Aa Aa

Dall’inizio dell’anno almeno 3.419 migranti hanno perso la vita nel Mediterraneo cercando di raggiungere l’Europa. Per l’UNHCR, agenzia dell’Onu per i rifugiati, si tratta di un bilancio record.

Nel 2014 più di 207.000 persone hanno cercato di scappare da povertà e da guerre attraversando il Mediterraneo: tre volte di più del precedente record del 2011.

L’UNHCR critica anche l’atteggiamento degli stati, che “si concentrano sul far restare fuori dalle loro frontiere i migranti, più che sul rispettare il loro diritto di asilo”.

A ottobre si è concluso il programma italiano Mare Nostrum, che ha soccorso e salvato decine di migliaia di persone ma che non ha trovato il sostegno degli altri paesi europei, ora sostituito da Triton, il cui dispositivo si limita a pattugliare le coste.