ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

The Corner: il Chelsea cade a Newcastle, Ronaldo fa 200, la storica Juventus '85

Ben ritrovati a The Corner, il nostro appuntamento settimanale con il mondo del calcio. “Prima o poi la sconfitta arriverà”, aveva dichiarato un mese

Lettura in corso:

The Corner: il Chelsea cade a Newcastle, Ronaldo fa 200, la storica Juventus '85

Dimensioni di testo Aa Aa

Ben ritrovati a The Corner, il nostro appuntamento settimanale con il mondo del calcio. “Prima o poi la sconfitta arriverà”, aveva dichiarato un mese fa José Mourinho. E cosi’ è stato, sabato a Newcastle. Dall’Inghilterra, poi, ci trasferiamo in Germania, dove il Bayern prosegue la sua cavalcata e il Borussia Dortmund ritrova finalmente il successo.

Prima sconfitta per il Chelsea, Bayern e Borussia festeggiano

Il Chelsea cade al St. James’ Park, trovando il primo k.o. stagionale, dopo 23 risultati utili consecutivi. I Blues si inchinano a un ottimo Newcastle, capace di far tremare la capolista. E’ una doppietta di Papiss Cissé, entrato nella ripresa, a consegnare la vittoria ai padroni di casa. I londinesi, in gol inutilmente con Drogba, restano comunque saldamente in vetta alla classifica.

Undicesimo centro della stagione per il Bayern Monaco, che stende in casa il Bayer Leverkusen. E’ del pilastro Franck Ribery la sola rete dell’incontro. Il 31enne centrocampista, nel giorno in cui diventa il francese con piu’ presenze in Bundesliga, segna anche il gol numero 100 con la maglia bavarese.

Torna a sorridere il Borussia Dortmund, vincitore al Signal Iduna Park contro l’Hoffenheim. Il tedesco d’origini turche Gündoğan firma l’1-0 definitivo a favore dei gialloneri di Klopp, che escono cosi’ momentaneamente dalla zona retrocessione.

200 volte Ronaldo, PSG unico club europeo imbattuto, Aguero va k.o.

Vediamo ora insieme chi è salito e chi è sceso questo weekend, nella nostra rubrica Up & Down.

La tripletta messa a segno contro il Celta Vigo, porta Cristiano Ronaldo a quota 200 reti in Liga, in 178 partecipazioni. Il portoghese ha collezionato inoltre 23 triplette, un record nel calcio spagnolo.

Grazie al successo di sabato sul Nantes, il Paris Saint Germain di Laurent Blanc si conferma unica squadra, tra i più importanti campionati europei, imbattuta in tutte le competizioni.

Brutta batosta per il Manchester City, che con l’Everton, perde il suo miglior attaccante: Sergio Aguero. L’argentino si è procurato una distorsione al ginocchio e dovrebbe stare fuori un mese, saltando lo scontro di Champions League con la Roma.

Accadde oggi, 8 dicembre 1985: la Juventus sul tetto del mondo

29 anni fa, a Tokyo, la Juventus di Giovanni Trapattoni tagliava un importantissimo traguardo, in quello, definito da molti, come uno dei migliori incontri mai disputati, nella storia dello sport.

E’ l’8 dicembre 1985 e all’Olimpico della capitale giapponese si gioca la Coppa Intercontinentale. Da una parte c‘è l’Argentinos Junior, dall’altra la Juve, che viene da due stagioni fantastiche: in bacheca i bianconeri hanno infatti messo uno scudetto, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Uefa. A Tokyo ci si gioca tutto ai rigori. Quello decisivo lo firma ‘Le Roi’, Michel Platini. La Vecchia Signora completa cosi’ la sua collezione di trofei, come nessun altro aveva fatto prima.

Pronostici

Come finirà il Derby d’Inghilterra, in programma domenica prossima all’Old Trafford? Ve lo diciamo noi, nelle nostre previsioni. Diteci cosa ne pensate, commentando e inviando i vostri pronostici, sui social networks. L’hashtag lo conoscete bene: #TheCornerScores.

Vittoria facile del Manchester United contro gli storici rivali del Liverpool. 3-1 a favore di Van Persie e compagni. Altro successo in Bundesliga invece per il Bayern Monaco, che si impone ad Augusta. Sarà il Porto infine a trionfare nel big match contro il Benfica, per 2-1.

Bloopers

E l’oscar per la simulazione più ridicola dell’anno va a… Adryan Tavares. Il brasiliano centrocampista del Leeds United è il protagonista di ‘Bloopers’, questa settimana. Guardate il video e capirete il perchè.

Per oggi, è tutto. Ci rivediamo lunedi’ prossimo, per un altro affondo nel mondo del calcio.