ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo, Qingdao Gran Prix: bene Cina, Svezia e Giappone

Lettura in corso:

Judo, Qingdao Gran Prix: bene Cina, Svezia e Giappone

Dimensioni di testo Aa Aa

Terza ed ultima giornata del Grand Prix di judo, in corso di svolgimento a Qingdao.

Nella categoria -90 kg uomini, il 23enne olandese Van T End ha ottenuto la medaglia d’oro, grazie al waza-ari messo a segno sull’israeliano Sasson.

Bronzo per lo svedese Dvärby ed ill mongolo Gantulga.

Tra gli uomini -100 kg, invece, l’italiano Luca Ardizio ha solamente sfiorato il podio, pur autore di una ragguardevole prestazione.

La medaglia d’oro è andata al 27enne svedese Pacek, già quinto ai Mondiali di quest’anno, per effetto di un waza-ari ai danni del tedesco Frey.

Terza piazza per il tedesco Peters e lo svizzero Orlik.

Categoria maschile +100 kg: qui a sbaragliare la concorrenza è stato il 22enne giapponese Harasawa, il quale in soli 15 secondi ha messo a segno un ippon al fulmicotone ai danni del mongolo Ulziibayar.

Bronzo per il nipponico Nishigata e l’olandese Meyer.

E passiamo alle donne, categoria -78 kg: a vincere la nordcoreana Sol Kyong, campionessa mondiale 2013, la quale ha bissato così il risultato ottenuto al Grand Prix di Uulanbaatar.

La judoka asiatica ha sconfitto per ippon l’olandese Steenhuis, mentre al terzo posto si sono classificate la tedesca Thiele e la giapponese Umeki.

Per chiudere, tra le ragazze +78 kg, si è registrato un dominio cinese:Yu Song ha difatti vinto il titolo a spese della connazionale Wang Rui.

Podio anche per la connazionale Qin Qian e la nipponica Inamori.