ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I pagamenti senza PIN sono sicuri?

Lettura in corso:

I pagamenti senza PIN sono sicuri?

Dimensioni di testo Aa Aa

Sophie, di Strasburgo, chiede:

“L’arrivo di nuovi mezzi di pagamento via cellulare, come il bancomat senza contatto, mi sembra a prima vista una buona cosa. Ma questi pagamenti sono davvero sicuri? E cosa ne sarà della tutela dei miei dati personali?”

Risponde Sophie Nerbonne, vicedirettrice affari giuridici alla CNIL (Commissione nazionale dell’informatica e delle libertà) francese:

“Il bancomat senza PIN è una nuova carta che serve per i pagamenti a distanza.
Con la tecnologia NFC, detta senza contatto, è possibile pagare senza dover introdurre il proprio bancomat in un lettore.

Ci sono due tipi di rischi riguardo l’utilizzo dei bancomat senza contatto. Il primo, evidenziato da un ricercatore nel 2012, era il fatto che fosse possibile leggere a distanza il nome del titolare e la lista delle transazioni realizzate, così come il numero della carta e la sua data di scadenza, cosa che evidentemente ha suscitato alcune preoccupazioni.

La CNIL ha immediatamente contattato il GIE, il gruppo di interesse economico sui bancomat e sono state avviate velocemente procedure, così che ora non sono più accessibili né il nome del titolare, né la lista delle transazioni realizzate.

Quindi non c‘è possibilità, in termini di pagamenti a distanza, di clonare un bancomat a partire semplicemente dal numero della carta e dalla sua data di scadenza.

Il pagamento senza contatto è sicuro, comunque. Invece, il secondo rischio, è quello di violazione della privacy. Perché effettivamente il numero della carta e la sua data di scadenza rimangono e su questo terreno la CNIL chiede che le persone, quando viene affidato loro un nuovo bancomat, vengano informate che esiste una funzione di pagamento senza contatto e che possono attivarla o disattivarla.”

Se anche voi volete fare una domanda a U-talk, cliccate qui sotto: