ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Baku 2015: una nuova sfida, i primi Giochi Olimpici Europei

Lettura in corso:

Baku 2015: una nuova sfida, i primi Giochi Olimpici Europei

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 20 ottobre è iniziato il conto alla rovescia per i primi Giochi Olimpici Europei, che si terranno nell’estate del 2015 a Baku, in Azerbaigian.

Ai piedi delle spettacolari Flame Towers della capitale, atleti provenienti da 49 nazioni olimpiche del vecchio continente si sfideranno in 18 discipline sportive, per un evento che vuol essere secondo solo alle, per cosi’ dire, “vere” Olimpiadi.

Organizzati dai Comitati Olimpici Europei, questi Giochi si disputeranno ogni quattro anni.

I lavori sono in linea con i tempi previsti e la realizzazione delle 21 strutture che ospiteranno la competizione prosegue senza intoppi.

Tra le sedi, il Baku Olympic Stadium, attualmente in costruzione e con una capacità di 65.000 posti; il nuovo International Swimming Centre, dove si terranno gli sport acquatici e la spettacolare Crystal Hall, che vediamo ora nelle immagini, durante una presentazione alla stampa internazionale e al Comitato Olimpico Europeo.

Quest’ultima, è un’arena indoor da 25.000 posti, inaugurata lo scorso anno, in occasione del 57esimo Eurovision Song Contest. Qui andrà in scena la pallavolo durante i Giochi Europei, mentre la cerimonia d’apertura si terrà allo Stadio Olimpico.

Il Presidente del Comitato Olimpico Europeo, Patrick Hickey, si è detto entusiasta di questo impianto.

“Sono davvero impressionato dalla Crystal Hall. Ci ero già stato prima a dire il vero; ero qui durante l’Eurovision Song Contest, quindi sapevo già quanto fosse magnifica quest’arena.
Credo che l’atmosfera sarà stupenda qui, sia per gli atleti che per gli spettatori. Sarà superlativo”.

“E’ molto importante per un Paese giovane come il nostro, con 21 anni di indipendenza, occupare questa posizione nel mondo e fare parte dell’Europa”, spiega Azad Rahimov, Ministro dello Sport e della Gioventu’. “Ovviamente diamo il benvenuto al vecchio continente in Azerbaigian. Il Paese sta cambiando, sotto vari punti di vista e in diverse organizzazioni. Abbiamo migliorato il sistema dei trasporti, ad esempio e moltissime persone, in particolare i giovani, impareranno e cresceranno molto grazie ai Giochi. Per loro, per il loro futuro, sarà un’esperienza fantastica”.

Anche la costruzione del villaggio atleti è perfettamente in linea con i tempi previsti. Considerato una delle migliori sistemazioni e strutture di preparazione mai fornite agli atleti, il villaggio si trova vicino allo Stadio Olimpico e gode di ogni confort.

“L’obiettivo di ogni villaggio atleti è di ospitarli e dargli tutti i confort, perchè si sentano completamente a loro agio”, spiega Erkin Nasirli, project manager del centro residenziale. “Questo villaggio rispetta sicuramente tutti gli standard richiesti”.

Tra comodità e strutture all’avanguardia, Baku si prepara quindi ad ospitare un importante evento sportivo internazionale, al quale parteciperanno circa 5.600 atleti.