ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ecolabel: il marchio ecologico europeo che aiuta l'ambiente, e gli affari

Lettura in corso:

Ecolabel: il marchio ecologico europeo che aiuta l'ambiente, e gli affari

Dimensioni di testo Aa Aa

Salve e benvenuti a Business Planet. Questa settimana ci troviamo nella cittadina francese di Poitiers per parlare del marchio ecologico europeo, Ecolabel.

Questa etichetta ambientale aiuta i consumatori ad individuare oltre 1700 prodotti che hanno un minore impatto sull’ambiente. Per gli imprenditori invece la certificazione è una strategia non solo per salvaguardare il pianeta ma anche per rilanciare i propri affari.

Arbre Vert, una media impresa francese, è pioniera nel campo dei marchi ecologici in Europa. Ad esempio è stata la prima ad ottenere l’etichetta ambientale su shampo e bagnoschiuma, ma deve il suo successo a prodotti come i detersivi per i piatti e per lavastoviglie ecologici, che ha cominciato ad immettere nella grande distribuzione.

Il giro d’affari annuo è così crescito da migliaia di euro agli attuali 26 milioni.

Michel Leuthy, Presidente di Novamex-L’Arbre Vert: “Agli inizi del ventunesimo secolo sul mercato non c’erano molti prodotti certificati. Molti si auto procaclamavano ambientalisti e spacciavano i propri prodotti per sostenibili. I primi prodotti ecologici certificati su scala internazionale sono stati i nostri. E questo è grazie ad Ecolabel”.

Come azienda ecologica, l’Arbre Vert è soggetta a controlli. Questa impresa investe molto in ricerca e sviluppo.

“I nostri ricercatori cercano formule innovative – spiega Michel Leuthy – Spendiamo oltre un milione di euro all’anno in ricerca e sviluppo.”

Come si ottiene un marchio di qualità ecologica? Quali sono i criteri? Lo chiediamo ad un’esperta qui a Parigi.

Ecolabel è l’unica certificazione ecologica ufficiale valida in tutti i paesi dell’Unione. Viene concessa da enti indipendenti e garantische la qualità ecologica di un prodotto lungo tutto il suo ciclo di vita. Ma, ed è molto importante, il marchio assicura anche il livello di prestazione del prodotto.

Emilie Machefaux, responsabile dei marchi ecologici europei di ADEME (Agenzia francese per l’Ambiente e la Gestione dell’Energia): “Prima di tutto il marchio garantische ai consumatori che il prodotto sia buono e risponda agli standard. E poi assicura anche che non si debba consumarne il doppio per raggiungere lo stesso risultato”.

IL marchio ecologico europeo può essere concesso a circa una cinquantina di prodotti e servizi, ma attenzione, i criteri da soddisfare variano.

Abbiamo ad esempio – sottolinea Emilie Machefau – la carta per grafica, le vernici, tessuti e materassi… I criteri per ottenere l’etichetta ambientale europea sono specifici per ognuna delle varie categorie di prodotto.”

“ Ecolabel è stata una delle chiavi del mio successo perchè certifica la mia sostenibilità – incoraggia Michel Leuthy – Ma ricordiamo: è la nostra capacità di innovazione che ci fa distinguere dagli altri”.