ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Danone lancia l'allarme profitti a causa del calo dei consumi

Lettura in corso:

Danone lancia l'allarme profitti a causa del calo dei consumi

Dimensioni di testo Aa Aa

Danone lancia un profit warning a causa di un netto calo delle vendite di prodotti alimentari nell’Euoropa del Sud e delude le aspettative degli investitori.

L’azienda francese di recente ha diversificato il suo mercato con successo.

Nel 1997, il 78% delle vendite del più grande produttore di yoghurt era nei paesi dell’Europa occidentale. Dalla fine dello scorso anno le vendite sono scese al 38% con una crescita significativa nelle economie emergenti.

La forte performance in questi mercati é stata la prova che Danone, diversificando, ha fatto la scelta giusta. Per questo motivo l’azienda ha lasciato invariati gli obiettivi finanziari del 2012, come annunciato lo scorso febbraio.

Il gigante francese si aspetta una crecita delle vendite fra il 5 e il 7% e un cash flow stabile attorno ai 2 miliardi di euro. In ogni caso, a disturbare gli investitori è stata soprattutto una riduzione del margine sui profitti, tagliati di circa il 50%.

Questo perchè la domanda debole nel sud Europa e un incremento dei costi di produzione stanno avendo degli effetti negativi sulla performance di Danone.

Gli scambi commerciali si sono deteriorati – specialmente per la crisi che ha colpito la Spagna – anche perchè i consumatori si sono orientati su marchi meno costosi. L’azienda ha deciso di tagliare i prezzi e introdurre nuovi prodotti.

Nuove misure che hanno ridotto i profitti. E il risultato è stato uno scivolone del 6% alla borsa di Parigi.