ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'Unione una confederazione?


u talk

L'Unione una confederazione?

Domanda di Giacomo:

“Buongiorno, I’m Giacomo from Italy. Perché l’Europa non adotta un sistema politico confederale, flessibile e centrale come quello svizzero?”.

Pascal Delwit, professore di Scienze politiche all’Università libera di Bruxelles:

Quello confederale in generale è una situazione transitoria, la Svizzera è chiamata Confederazione elvetica ma in realtà è uno stato federale.

In origine era confederale, si trattava di un insieme di entità che mettono insieme tutta una serie di competenze, quando si passa a qualcosa di più strutturato si passa allo stato federale.

L’altro esempio conosciuto è quello degli Stati Uniti.

Fare un raffronto con l’Unione europea ha senso, ma bisogna tener presente due cose: l’Unione non è uno stato come la Confederazione elvetica o come gli Stati Uniti, resta un modello sui generis.

Ovvero sia si tratta di Stati indipendenti che decidono di mettere in comune un certo numero di competenze, non tutte, di funzionare in un certo modo.

Secondo punto, ci sono forti resistenze a andare verso una logica federale.

A opporsi un certo numero di stati e forze politiche. Ci sono alcuni stati che hanno dato ill proprio accordo a entrare nell’Unione e a partecipare al suo modello di funzionamento attirati in modo particolare dal mercato unico, dalla possibilità di avere una libera circolazione di persone e merci in uno spazio importante ma non altrettanto d’accordo a trasferire altre prerogative, competenze e poteri che detengono interamente come stati.

La difesa, per esempio, resta una tematica sensibile per Paesi come Gran Bretagna e Francia, per esempio.

Ma può trattarsi della politica sociale, che in linea di massima resta competenza degli Stati. O grandi tematiche sociali.
Gli Stati e le forze politiche che si oppongono sono definite euroscettiche.

Se anche voi volete fare una domanda andate sul nostro sito web.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

u talk

Verso un'Europa verde