ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A cosa serve il Parlamento europeo?

Lettura in corso:

A cosa serve il Parlamento europeo?

Dimensioni di testo Aa Aa

Julia, studentessa spagnola:

“Mi chiamo Julia, sono di Alicante: se ogni Paese ha il proprio governo, a cosa serve il Parlamento europeo? Quali sono i compiti degli eurodeputati?”.

Joseph Daul, europarlamentare:

“Ci sono i parlamenti nazionali e poi c‘è il Trattato europeo per quanto riguarda i grandi temi. Gli eurodeputati si occupano dei grandi temi come la sicurezza alimentare, la sicurezza energetica, la difesa, anche a livello europeo, delle nostre frontiere esterne. Nessun Paese puo’ farlo da solo, gli costa troppo, rientra invece nei programmi di cui ci occupiamo qui al Parlamento europeo.

Esistono dei doppioni, ma ce ne sono sempre di meno. Noi ci occupiamo dei grandi dossier europei e attraverso il Trattato di Lisbona abbiamo delle relazioni privilegiate con i parlamenti nazionali. Questi possono dirci: fermatevi, non è di vostra competenza, voi non vi occupate di questo, è compito nostro. Credo che ognuno abbia il suo lavoro da fare, bisogna lavorare al proprio livello, e come si dice: a ognuno il proprio mestiere”.

Concretamente vigilando sul rispetto del principio di sussidiarietà i parlamenti nazionali si assicurano che l’Unione Europea legiferi solo quando è idonea a farlo.

I tempi di lavoro degli eurodeputati sono scanditi in ase a un calendario suddiviso per colori. Si comincia dalle settimane rosa, quelle dedicate alle commissioni parlamentari. Sono specializzate per tema: ambiente, trasporti, industria o bilancio, queste preparano il lavoro delle sedute plenarie.

Durante le settimane blu, gli eurodeputati, riuniti nei rispettivi gruppi politici, formulano le posizioni che difenderanno sui temi all’ordine del giorno della plenaria.

Le settimane rosse corrispondono alle sedute plenarie, momento forte della vita parlamentare ogni mese. Qui vengono dibattuti e poi votati i rapporti adottati in commissione. Riflettono la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

E per finire le settimane turchesi: gli eurodeputati si dedicano alle attività nel loro collegio elettorale o partono in missione all’estero.