This content is not available in your region

La Dubai inattesa: come divertirsi senza rovinarsi

euronews_icons_loading
La Dubai inattesa: come divertirsi senza rovinarsi
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai
Di Sarah Hedley Hymers

A Dubai il divertimento non è solo per ricchi. Scoprite con noi i maestosi monti Hajar, le fontane danzanti o le frizzanti fiere

Trekking sui monti Hajar

Dubai non è solo glamour e opulenza. Basta guardarsi attorno per scoprire un'universo di attrazioni senza prezzo, come i maestosi monti Hajar, dove si trova la cittadina di Hatta. Non c'è niente di meglio a Dubai per chi abbia un budget ristretto.

Abbiamo incontrato Ausra Osipaviciute, la fondatrice di The Road Reel, un blog che presenta i migliori percorsi per fare trekking a Dubai. "Abbiamo montagne meravigliose, con sentieri escursionistici e percorsi per mountain bike, dove si può andare a esplorare e fare un po' di esercizio fisico", ci dice.

L'intera rete, ci spiega Ausra, ha una lunghezza totale di 32 chilometri. Il percorso più corto è di un chilometro. I percorsi sono classificati per colori, dal verde, il più facile, al nero, il più difficile, passando per il blu e il rosso. Ma non è un'impresa per pigri, avverte Ausra: "Bisogna partire presto, alzarsi alle 4 e arrivare al sentiero entro le 6 del mattino. Prima è anche meglio, perché comincia a far caldo davvero molto presto. Per quanto riguarda la preparazione, in cima alla lista c'è l'acqua. Bisogna sempre avere una quantità sufficiente di acqua, almeno due litri per le escursioni più brevi e per quelle più lunghe possono essere anche cinque litri per, diciamo, 15 chilometri".

​E dopo l'escursione, una visita di Hatta permette di scoprire la storia degli Emirati. L'Hatta Heritage Village preserva intatto il patrimonio e le pratiche della vita rurale dei secoli passati, all'ombra della caratteristica Fortezza di Hatta.

​L'arte per tutti

Nel pomeriggio, per cambiare tema, si può andare a scoprire la variegata scena artistica di Dubai. Il Jameel Arts Centre, ad Al Jaddaf, è una delle istituzioni dell'arte contemporanea a Dubai, con mostre internazionali accessibili gratuitamente tutto l'anno.

La direttrice, Antonia Carver, ci ha accompagnati in una visita guidata dei locali. "Al Jameel Arts Centre - spiega -crediamo in un'arte accessibile a tutti. È il museo d'arte contemporanea di Dubai, ed è uno spazio in cui allestiamo mostre, personali o collettive. Abbiamo una biblioteca, uno spazio per laboratori per bambini e conferenze per adulti, per film, e, fuori, il Parco delle sculture e i giardini dei nostri artisti. Le mostre vanno così in profondità che si possono rivisitare più volte. Ed è tutto gratis. Al momento abbiamo una fantastica mostra, Age of You, sul modo in cui la tecnologia ci influenza come esseri umani, come siamo diventati dati online, e come gli artisti stanno interpretando questo nuovo mondo che stiamo imparando a navigare".

Danzare con le fontane

Dubai è famosa anche per le sue fontane danzanti. Proprio di fronte al Jameel Arts Centre, lo spettacolo Imagine usa acqua, musica e luci per lasciare i visitatori senza fiato.

Nel centro di Dubai a incantare è la Fontana di Dubai originale e, a The Pointe, la nuova Palm Fountain, considerata la più grande del mondo.

Un "villaggio globale" per divertirsi senza rovinarsi

Al calar della notte le famiglie si ritrovano nel Global Village per cene a prezzi accessibili, giostre e intrattenimento gratuito. L'ingresso costa solo 5 euro. Altrettanto accessibili le attività all'interno di questo spazio di 1,6 milioni di metri quadrati, che offre 42 mila spettacoli dal vivo ogni stagione e 3.500 negozi.

78 culture diverse sono rappresentate nei padiglioni del Village, mentre i suoi 300 chioschi rappresentano la più vasta offerta di cibo da strada nella regione. Fra le delizie presenti, il rigag, le tipiche crêpe emiratine, e gelati asiatici degni di Instagram.

E per gli amanti del brivido, c'è anche la Slingshot: a Dubai prezzi bassi, divertimento alle stelle.