ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dubai, nuovo paradiso dei pensionati?

euronews_icons_loading
Dubai, nuovo paradiso dei pensionati?
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovi visti per i pensionati e una aggressiva politica di esenzioni fiscali stanno attirando una nuova tipologia di residenti. Dubai è stata a lungo una meta di espatriati da tutto il mondo, ma negli ultimi anni c'è stata una tendenza crescente di residenti che scelgono di rimanere per periodi più lunghi. Nel 2018, il governo degli Emirati Arabi Uniti ha approvato una legge per introdurre un visto per pensionati. Di cinque anni, rinnovabile, entrato in vigore l'anno scorso (2019).

Dice Michael Kortbawi, un avvocato di Partner-BSA: "Non è più un posto dove vieni lavori, poi prendi i tuoi soldi e te ne vai. Puoi investire i tuoi soldi qui, puoi andare in pensione qui e puoi pianificare a lungo termine. Sta cambiando la filosofia alla base dei motivi per venire a Dubai".

Natalie Lindo, Euronews: "Secondo le stime delle Nazioni Unite, lo scorso anno gli Emirati Arabi Uniti hanno ospitato più migranti di Francia o Canada. Coloro che cercano di ottenere il visto debbono soddisfare anche uno solo di quattro criteri: avere una rendita mensile di circa 4.600 euro, un risparmio superiore a 230.000 euro, possedere un immobile del valore di 460.000 euro. O un patrimonio, tra risparmi e immobili, valutato almeno 460000 euro.

Sebbene inizialmente mirato ai residenti attuali a Dubai, il regime dei visti sarà esteso a persone di tutto il mondo che possono venire a trascorrere la pensione qui e godersi il sole tutto l'anno e le numerose attività che la città offre".

Christopher May, AD Dubai Golf: "Penso che il golf sia qualcosa che attrae a tutte le età, ma certamente, per le persone che hanno più tempo, è una grande attività. Ti mantiene attivo, ti fa uscire. Sei là fuori a camminare nell'erba verde è uno stile di vita molta sana. E l'opportunità di incontrare persone da tutto il mondo in un ambiente rilassato è qualcosa che offrono tutti i club".

Natalie Lindo, Euronews: "Lo scopo del visto per la pensione, non è solo quello di evidenziare lo stile di vita unico della città, ma anche contribuire a stimolare lo sviluppo economico del paese come centro d'affari e di investimenti. Harsha Varyani ha 50 anni e da otto ha preso casa a Dubai e avviato un'attività in proprio".

Harsha Varyani, proprietario di Yoga Ashram e residente a Dubai: "Avere il visto per la pensione, toglie un peso dalle spalle. Nel senso che non devo pensare a trasferirmi a breve termine. Dopo uno o due anni, posso effettivamente rimanere più a lungo e dedicarmi a me stesso e al 100% alla mia attività. Fare ciò che mi appassiona a Dubai".

Natalie Lindo, Euronews: "Con l'innalzamento dell'aspetttiva di vita, le strutture sanitarie diventano sempre più importanti.

Andre Daoud, AD del gruppo Ospedali e centri medici Med Care: "Con l'invecchiamento della popolazione, oggi sul mercato ci sono più persone anziane con il visto da pensionati. È fondamentale garantire che i nostri servizi siano in linea con tali esigenze. Abbiamo cambiato prospettiva. Ci chiediamo: come possiamo migliorare i nostri servizi e fare in modo che essi rispondano a quella fascia di età?"

Gli Emirati Arabi Uniti non applicano Irpef, l'imposta sul reddito delle persone fisiche, il che li rende attraenti per i pensionati. Ma le cose variano secondo la nazioanlità dei residenti stranieri. I pensionati svedesi sono soggetti alla tassa SINK per le persone che vivono all'estero da zero al 25% del reddito oltre l'indennità personale. Il Regno Unito e gli Emirati Arabi Uniti hanno in vigore un trattato sulla doppia imposizione che dovrebbe garantire che non sia dovuta alcuna tassa. E anche la Spagna e gli Emirati Arabi Uniti hanno un accordo sulla doppia imposizione. Le tasse vengono pagate solo una volta, se applicabili in Spagna. Una volta che le persone decidono di rimanere a Dubai assume importanza che siano inquilini o proprietari.

Lewis Allsopp, AD Allsopp & Allsopp: "Non vogliamo che Dubai sia una città in cui le persone vengono per un anno, fanno un po 'di soldi e tornano a casa. Il mercato immobiliare ha bisogno di di essere stabile, bisogna vivere qui, restare qui, per mantenere il mercato attivo. Per me, è sicuramente una buona notizia".

Il visto per i pensionati di cinque anni spera di incoraggiare più persone a rimanere e prendere casa in città.