ULTIM'ORA

Dubai now: negli Emirati la pubblica amministrazione è a portata di clic

Dubai now: negli Emirati la pubblica amministrazione è a portata di clic
Dimensioni di testo Aa Aa

Con lo sviluppo delle Smart Cities, gli abitanti delle città possono aspettarsi servizi pubblici semplificati, al semplice tocco di un pulsante. Che si tratti di richiedere un'assicurazione per l'auto, di iscrivere un figlio a scuola o di affittare un appartamento, tutto questo può essere fatto, nei casi più efficienti, in pochi secondi su un'unica applicazione per smartphone.

Il corpo fisico di un'intelligenza artificiale

Nel mondo, il concetto di Smart city si sta estendendo a una velocità impressionante. Alla GITEX (Gulf Information Technology Exhibition) - expo delle tecnologie informartiche e digitali che si tiene annualmente a Dubai - abbiamo scoperto come questa importante città degli Emirati stia cercando di trasformarsi in una "Smart City" totalmente integrata.

"Per creare una Smart city che sia davvero intelligente, piuttosto che essere soltanto chiamata in questo modo, è necessaria in primo luogo un'analisi del traffico automobilistico" ci ha spiegato Ben Goertzel, fondatore e amministratore delegato di Singularity, società che si occupa di disegnare, implementare e rendere economicamente redditizie piattaforme tecnologiche basate sull'intelligenza artificiale. "Serviranno poi analisi mediche per comprendere le condizioni di salute dei cittadini, una rete elettrica intelligente; e in definitiva, serve un modello di tutto ciò che accade in città. Dopodiché diventa necessario integrare tutti questi sistemi in un unico protocollo. Così la città diventa paragonabile al corpo fisico di un'intelligenza artificiale".

Smart Dubai

Proprio a Dubai, il governo locale ha contribuito alla creazione di Dubai Now, una app che integra e mette a portata di clic oltre 50 servizi erogati da 22 dipartimenti della pubblica amministrazione cittadina. "Se si vuole guidare un'auto - spiega Aisha Bin Bishir, direttrice generale di Smart Dubai - è necessario avere una patente di guida. Le lezioni sono fornite dal settore privato, ma la patente è fornita dal governo. Per possedere un'auto la si acquista da un concessionario, ma a registrarla è un ente governativo. Per pagarla è necessario rivolgersi a una banca, per assicurarla bisogna andare all'assicurazione. E tutto questo da noi si può fare da un'unica piattaforma, che si chiama Dubai Now".

L'applicazione, che ha recentemente tagliato il traguardo del primo milione di download, consente inoltre di firmare contratti per la vendita di immobili e di compiere numerose operazioni che necessitano di una firma digitale, il cui utilizzo oggi è riconosciuto e consentito dalle autorità cittadine.

Secondo Ben Goertzel però - mentre le tecnologie si collegano tra loro regalandoci città sempre più intelligenti - la vera sfida è proteggere i dati sensibili in un modo che lo sia altrettanto. "La tecnologia può essere incredibile - spiega - ma dobbiamo implementarla con le tutele necessarie a creare un sistema di controllo decentralizzato. Perché appaltare queste tutele a una piccola élite, che deve poi garantire tutti gli altri, è una strategia che ha buone probabilità di fallire"

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.