Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Dubai, un'ecosistema aziendale basato sulle Piccole e medie imprese

Dubai, un'ecosistema aziendale basato sulle Piccole e medie imprese
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Le piccole e medie imprese - o Pmi - rappresentano ormai la spina dorsale dell'economia degli Emirati Arabi Uniti. soltanto a Dubai coprono oltre il 90% del tessuto imprenditoriale. Secondo Aref Abdulrahman Ahli, Direttore esecutivo al Bilancio e alla Pianificazione presso il dipartimento delle Finanze di Dubai, la percentuale di opportunità di lavoro delle PMI era del 42% nel 2009. "Ora - continua - si aggira intorno al 53%. Questo dimostra l'importanza del settore e il grande ruolo che svolge nell'economia degli Emirati.

Un ecosistema d'impresa

Per il ministero dell'Economia degli Emirati, le Pmi sono tra i più importanti driver strategici per sostenere i settori produttivi . La Step Conference è la più grande conferenza annuale di questo tipo in Medio Oriente e ospita alcuni tra i migliori imprenditori, creativi e appassionati del digitale con oltre 250 start-up presenti. Ne parliamo con Fadi Ghandoor, businessman e filantropo giordano-libanese, nonché Presidente esecutivo del Wamda group, un'organizzazione che si occupa di costruire e finanziare "ecosistemi imprenditoriali" in Nord Africa e Medio oriente.

"Dubai eccelle in questo - spiega - perché qui hanno capito. Dubai pensa strategicamente e pensa che vuole attrarre start-up qui e questo è quello che vogliamo fare. Poi il governo si muove in quella direzione e lo fa accadere. Le altre città devono imparare. È un processo decisionale. C'è una visione e fondamentalmente promettono qualcosa che mantengono, e per questo la gente viene qui".

Eccellere nell'inclusione

Le start-up più giovani costituiscono quasi la metà delle aziende di Dubai, il che ha aiutato la città ad affermarsi come centro internazionale per l'imprenditorialità. NorthStart è una società di reclutamento creata per aumentare i livelli di inclusione della forza lavoro per le persone con disabilità e problemi di apprendimento in tutto il Medio Oriente. Offrono formazione e orientamento al collocamento attraverso sessioni di gruppo in collaborazione con iCademy Middle East.

Nello stesso settore opera anche Aquabrade, azienda che si occupa di progettare ausili per l'inclusione quotidiana delle persone disabili. Hanno appena lanciato delle speciali pinne per i bambini che imparano a nuotare: sviluppate da un pediatra britannico, utilizzano una tecnologia unica nel suo genere. L'azienda ha appena concluso il suo primo grande affare con il parco acquatico di Jumeirah.

"Penso che ciò che ci rende diversi come imprenditori - spiega la socia fondatrice di Aquabrade, Amanda Gordon - è che abbiamo fatto tutto con le nostre forze. Non abbiamo grandi investitori, non abbiamo prestiti arretrati, non abbiamo fatto nulla di quanto ogni altra piccola impresa stia facendo. Per un prodotto come il nostro il turismo è perfetto e Dubai si basa sul turismo".

Il governo di Dubai ha recentemente annunciato una serie di misure per stimolare le PMI: tra queste, il pagamento entro a 30 giorni invece che a 90 e la riduzione dei costi assicurativi. CosÌ, gli Emirati sperando di aiutare questo fiorente ecosistema imprenditoriale a continuare a prosperare in quest'affollata città d'affari