This content is not available in your region

Ungheria, guerra alle sigarette elettroniche usa e getta

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
Sigarette elettroniche usa e getta, Elfbar
Sigarette elettroniche usa e getta, Elfbar   -   Diritti d'autore  Diritti d'autore: Pixabay   -  

In Ungheria le sigarette elettroniche usa e getta, note come Elfbar, stanno spopolando specie tra i giovanissimi e i minori. Nel Paese sono illegali e ora circolano anche quelle contraffatte. Un vero business illegale gestito da gruppi della criminalità organizzata.

Nelle ultime settimane, sono stati sequestrati milioni di pacchetti, chiusi diversi distributori con multe salatissime per i gestori. La maggior parte della merce illegale proviene dalla Cina, ma anche dalla Slovacchia e da alcuni paesi dell’Europa occidentale.

Per quanto riguarda gli ordini on-line, molto spesso, vengono utilizzati gruppi chiusi sui social media. Hanno diversi profili per non farsi riconoscere ma le autorità stanno monitorando il volume e il flusso degli scambi. Spesso gli ispettori fiscali riescono a captare il luogo di provenienza e quindi procedono con il sequestro.

Le Elfbar sono vietate dal governo di Budapest da due anni. Tra i giovani spopolano quelle alla vodka e al gusto di frutta. Spesso i pacchi vengono fatti consegnati in negozi insospettabili che possono ricevere merce. Dall'inizio dell'anno, c'è stato un aumento del numero di pacchi ricevuti e i destinatari sono stati quasi sempre minorenni.

Bálint Virág, proprietaria di un negozio, ci racconta che “All’inizio c’era un enorme traffico di pacchi, racconta la proprietaria di una libreria. Mi sono insospettita quando un ragazzino mi ha chiesto di contare i soldi perché non era bravo in matematica. Era un bambino, aveva circa 12 anni. Io ho capito che nel pacco c’erano le sigarette. E gli ho fatto notare che la prossima volta non gli avrei consegnato più nulla.”

Elfbar provocano assuefazione

Le Elfbar hanno un sapore gustoso, non lasciano odore di fumo. Ma possono rovocano assuefazione come le classiche sigarette, fattore non salutare, come ci ha spiegato Gábor Zacher, un tossicologo. Non ci sono ancora prove di laboratorio, ma è certo contengono nicotina oltre al polietilene.

“Le sigarette usa e getta vengono consumate già dai bambini di 10 -11 anni. C’è poi un incremento dai 13 in su. Abbiamo visto 17 enni vendere, o meglio spacciare, Elfbar ai più piccoli. E’ una moda difficile da controllare. Non c’è alcun pericolo se un fumatore di 40 anni passa a questo sigarette, anzi è meglio perché contengono minor nicotina. Il problema è quando le consumano i giovanissimi che non hanno mai fumato e che in poco tempo non riescono più a smettere.”, ha fatto notare Zacher.

Diritti d'autore: euronews
Sigarette elettroniche usa e getta, ElfbarDiritti d'autore: euronews

Un business illegale

Visto che Elfbar è illegale, i venditori possono trarne un ottimo profitto. Ecco perché non questa sigaretta non dovrebbe essere vietata ma si dovrebbe regolamentare l’uso e la vendita.

In Ungheria è in vigore una ma ora sarebbe il caso che ci fosse anche un confronto tra i governi e le grandi compagnie del tabacco. Perché se queste venissero vendute nelle tabaccherie a persone di età superiore ai 18 anni, sicuramente le vendite attuali di sigarette, di Iqos e di altre sigarette elettroniche potrebbero diminuire fino al 40%. Una perdita enorme per l'industria del tabacco e per lo stato.

Intanto le autorità ungheresi hanno inviato una lettera a genitori e insegnanti avvertendoli dei pericoli di Elfbar. Intanto queste sigarette piacciono sempre di più. Perché sono piccole, colorate e profumate. Secondo gli esperti forse non sono così dannose ma al momento non si conosce esattamente il contenuto preciso.