Uccisa nel Bresciano: indagato sottoposto a perizia psichiatrica

Access to the comments Commenti
Di ANSA
La 37enne fu ammazzata a calci e pugni nell'estate 2019
La 37enne fu ammazzata a calci e pugni nell'estate 2019

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BRESCIA</span>, 06 <span class="caps">MAG</span> – Sarà sottoposto a perizia<br /> psichiatrica Giancarlo Bresciani, il 50enne accusato<br /> dell’omicidio di Jessica Mantovani, la 37enne uccisa a calci e<br /> pugni e trovata morta nell’estate 2019 nella centrale<br /> idroelettrica di Prevalle, nel Bresciano. Nel corso dell’udienza preliminare il gup di Brescia ha<br /> accolto la richiesta di abbreviato condizionato ad una perizia<br /> psichiatrica sull’uomo da tempo assuntore di droga e che,<br /> secondo i consulenti di parte, soffre di schizofrenia. L’udienza è stata aggiornata al 26 settembre. Jessica<br /> Mantovani aveva trascorso parte della sua ultima serata in vita<br /> a casa di Bresciani dove l’aveva accompagnata il padre, che<br /> quando tornó per riprenderla, non la trovó. “Io non l’ho uccisa.<br /> È uscita e non so dove sia andata” ha sempre spiegato Giancarlo<br /> Bresciani. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.