This content is not available in your region

Barista ucciso a Barletta: chiesa gremita per funerale Tupputi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Familiari e amici anche sul sagrato
Familiari e amici anche sul sagrato

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BARI</span>, 19 <span class="caps">APR</span> – In tanti sono giunti a dare l’ultimo<br /> saluto al 43enne barista Giuseppe Tupputi, morto l’11 aprile<br /> scorso nel locale, il Morrison’ revolution alla periferia di<br /> Barletta, dopo essere stato ferito da tre proiettili sparati da<br /> un cliente con cui aveva avuto un diverbio dopo la richiesta di<br /> una birra. Il presunto assassino, Pasquale Rutigliano di 32 anni, è<br /> detenuto nel carcere di Trani. Nella chiesa del Cuore Immacolato<br /> di Maria, poco distante dal bar di Tupputi, si sta celebrando il<br /> funerale. A presiedere la cerimonia è il vescovo Leonardo<br /> D’Ascenzo, con lui c‘è anche il parroco don Leo Sgarra. La<br /> chiesa è piena di familiari e amici di Giuseppe e tantissime<br /> sono le persone anche radunate all’esterno, sull’ampio sagrato<br /> della chiesa. Tupputi era molto conosciuto e benvoluto nel<br /> quartiere e anche in città. Fra i presenti anche il commissario<br /> straordinario del Comune di Barletta, Francesco Alecci, che per<br /> oggi ha proclamato il lutto cittadino; e i senatori barlettani<br /> Assuntela Messina e Dario Damiani. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.