This content is not available in your region

Scuola: focus, con covid aumento disagio mentale adolescenti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Nappo (Freud), segnali peggioramento ma allarme inascoltato
Nappo (Freud), segnali peggioramento ma allarme inascoltato

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 15 <span class="caps">APR</span> – Negli Stati Uniti, nei primi sei<br /> mesi del 2021, a causa di covid e lock-down gli ospedali<br /> psichiatrici segnalano un aumento del 45% del numero di casi di<br /> autolesionismo e tentativi di suicidio fino ai 17 anni rispetto<br /> allo stesso periodo del 2020. In Italia il Consiglio nazionale<br /> dell’Ordine degli psicologi (Cnop), lo scorso ottobre in un<br /> report, con le risposte di 5.621 specialisti, rileva che i<br /> pazienti in terapia con meno di 18 anni sono aumentati del 31%.<br /> E’ la sintesi di un focus dell’Istituto superiore Freud di<br /> Milano che ha lo scopo di affrontare i problemi degli studenti<br /> in maniera adeguata. “I segnali sono forti, ansia, depressione, autolesionismo,<br /> dopo questi due anni di pandemia, bisogna intercettare il<br /> disagio generale – spiega il direttore Daniele Nappo -. Con il<br /> post pandemie, i giovani stanno combattendo un periodo e una<br /> condizione molto complessa della loro vita, con contraccolpi<br /> ricadenti per la loro salute mentale; purtroppo del sostegno<br /> psicologico, della prevenzione e dell’ascolto si parlava poco<br /> prima e se ne parla poco anche oggi. I segnali del peggioramento<br /> diffuso sono chiari e condivisi ma l’allarme sembra essere<br /> inascoltato”. La pandemia ha prodotto un decadimento generale della salute<br /> mentale di ragazzi e ragazze, con conseguenze per tutti gli<br /> adolescenti fra i 12 e 18 anni – si sottolinea nell’analisi – chi non aveva preoccupazioni ha dovuto affrontare fasi di<br /> smarrimento e disagio dovute alle limitazioni della socialità;<br /> per chi era già in una condizione critica sono diminuite le<br /> possibilità di chiedere un sostegno, e per il sistema<br /> sociosanitario è accresciuto il rischio di non farcela a<br /> intercettare e in parte anche a gestire le richieste di aiuto. <br /> In tutta Italia gli ospedali sono stati obbligati ad aumentare i<br /> posti letto nei reparti di neuropsichiatria infantile per<br /> ricevere un numero di persone che mai si era visto negli ultimi<br /> anni. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.