This content is not available in your region

Tessera Anpi Bari a don Ciotti, lottiamo ancora per libertà

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"Un Paese con presenza criminale mafiosa, non è libero"
"Un Paese con presenza criminale mafiosa, non è libero"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BARI</span>, 04 <span class="caps">MAR</span> – “Ringrazio l’Anpi per avermi donato<br /> la tessera, è un cammino che stiamo facendo insieme, perché in<br /> questo Paese il processo di liberazione non è terminato”. Lo ha<br /> detto don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, che oggi<br /> a Bari ha partecipato alla iniziativa davanti ai cancelli della<br /> ex Om Carrelli nella zona industriale di Bari organizzata con le<br /> segreterie provinciali di Cgil, Cisl, Uil. Durante l’iniziativa<br /> il comitato provinciale dell’Associazione nazionale partigiani<br /> di Bari ha consegnato a don Ciotti la tessera “amico dell’Anpi<br /> di Bari”.<br /> “Un Paese dove da due secoli abbiamo la presenza criminale<br /> mafiosa, non è libero. L’Anpi – ha detto don Ciotti – è<br /> testimonianza di quanti hanno lottato per la libertà e noi<br /> dobbiamo ancora continuare a lottare per il nostro Paese, perché<br /> chi non ha lavoro non è libero, chi è povero non è libero, chi<br /> perde il lavoro non è libero. La libertà va liberata ancora nel<br /> nostro Paese e io lotterò sempre per la libertà di tutti”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.