This content is not available in your region

Ucraina: console Piemonte 'sono ore drammatiche, aiutateci'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Nuova manifestazione contro la guerra a Torino
Nuova manifestazione contro la guerra a Torino

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 27 <span class="caps">FEB</span> – Chiedono “l’immediato ritiro delle<br /> truppe russe dall’Ucraina, sanzioni più dure verso il regime<br /> russo e il sostegno dell’Italia ai profughi di guerra” i<br /> manifestanti che oggi pomeriggio sono tornati in piazza a<br /> Torino. Decide di persone chiamate a raccolta in piazza<br /> Castello, davanti al Palazzo della Regione Piemonte, per<br /> ribadire il no alla guerra tra le bandiere arcobaleno della pace<br /> e quelle gialle e blu dell’Ucraina. “Sono ore drammatiche”, sottolinea il console onorario<br /> dell’Ucraina in Piemonte, Dario Arrigotti, che ringrazia le<br /> istituzioni e i cittadini piemontesi “per la loro solidarietà e<br /> la loro vicinanza”. Sono tante in queste ore le donazioni in<br /> arrivo. “Abbiamo chiesto e ottenuto dalla Protezione Civile un<br /> magazzino che servirà come punto di raccolta degli aiuti che<br /> invieremo non solo in Ucraina – spiega Arrigotti – ma anche nei<br /> Paesi confinanti in cui si stanno riversando centinaia di<br /> migliaia di profughi. Servono soprattutto medicine e materiale<br /> sanitario per gli ospedali che stanno curando le centinaia di<br /> feriti di tutte e due le parti. Sulla pagina Facebook del<br /> Consolato, invece, abbiamo pubblicato il numero di conto<br /> corrente a cui effettuare i bonifici per aiutare le nostre forze<br /> armate”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.