Crollo ponte:padre vittima,ora monumento

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Crollo ponte:padre vittima,ora monumento
Francesco Esposito,Comune Torre del Greco lo faccia nel cimitero

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORRE</span> <span class="caps">DEL</span> <span class="caps">GRECO</span> (<span class="caps">NAPOLI</span>), 19 <span class="caps">AGO</span> – ‘‘I nostri figli<br /> sono stati ammazzati dallo Stato, ora spetta allo Stato onorarne<br /> la memoria’‘. Rompe il silenzio Francesco Esposito, padre di<br /> Gerardo, il ragazzo di 26 anni morto insieme con tre amici<br /> (Giovanni Battiloro di 29, Matteo Bertonati di 26 e Antonio<br /> Stanzione, di 29) nel crollo del ponte di Genova. Lo fa per<br /> avanzare una richiesta alle istituzioni, in particolare al<br /> Comune di Torre del Greco, dove i quattro ragazzi risiedevano:<br /> ‘‘Abbiamo apprezzato la vicinanza dell’ente ma al sindaco<br /> Giovanni Palomba abbiamo chiesto un preciso impegno. Quello cioè<br /> che i nostri figli, i figli di Torre del Greco come li ha<br /> definiti il primo cittadino, siano ricordati con un monumento<br /> nel cimitero’‘. Secondo Francesco Esposito occorre fare di<br /> questa tragedia “un monito che sia visibile a tutti all’interno<br /> del cimitero. Un monumento che ricordi una tragedia dello Stato,<br /> come avvenuto per il Moby Prince, il traghetto bruciato al largo<br /> di Livorno e nel quale morirono 7 nostri concittadini’‘.</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.