ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nantes: seconda notte di scontri per il 20enne ucciso dalla polizia

Lettura in corso:

Nantes: seconda notte di scontri per il 20enne ucciso dalla polizia

Nantes: seconda notte di scontri per il 20enne ucciso dalla polizia
Dimensioni di testo Aa Aa

Stava probabilmente cercando di scappare dagli agenti il ragazzo ucciso da un poliziotto durante un controllo di routine a Nantes, nell'ovest della Francia. Il 20enne era infatti oggetto di un mandato di arresto per rapina dal giugno del 2017. In una colluttazione seguita al tentativo di portarlo in questura, il ragazzo è stato colpito da un agente. La sua morte ha provocato violente proteste che sono proseguite per la seconda notte, con auto date alle fiamme e danneggiamento di edifici.

"Il fatto che questo individuo era oggetto dal giugno del 2017 di un mandato di arresto emesso dalla corte di Creteil per rapina organizzata con un gruppo di criminali, potrebbe spiegare la logica dietro il tentativo del guidatore di scappare", ha spiegato il procuratore di Nantes.

La polizia ha reso noto che l'agente ha sparato un solo colpo. Diversi testimoni hanno raccontato ai media che non c'era alcuna minaccia in atto nei confronti degli agenti che giustificasse l'uso dell'arma.