ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corruzione: in parlamento la mozione di sfiducia al premier

Lettura in corso:

Corruzione: in parlamento la mozione di sfiducia al premier

Corruzione: in parlamento la mozione di sfiducia al premier
Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento spagnolo discuterà giovedi e venerdi prossimi la mozione di sfiducia al premier Mariano Rajoy per l'affare Gurtel, vicenda di corruzione che ha già fatto finire in carcere Luis Bracenas, ex tesoriere del Partito popolare, con una condanna a 33 anni in primo grado.

La formazione politica del primo ministro è stata riconosciuta colpevole come persona giudirica, ed è la prima volta che questo accade.

Una volta fissato il calendario, il solo modo per scongiurare il voto sarebbero le dimissioni di Rajoy, o il ritiro della mozione da parte dei socialisti: entrambe ipotesi al momento improbabili.

Lo stesso segretario socialista Sanchez ha concordato con la presidenza dell'Assemblea la discussione nel più breve tempo possibile, il che lascia più ampi margini di trattativa.

Ciudadanos, gruppo civico di centro, promette un voto a favore, ma solo se la mozione comporterà l'indizione di elezioni anticipate.

Albert Rivera: "Credo che in questo momento coloro che possono trarre profitto da un governo debole, sia per la corruzione, sia per il separatismo o per il populismo, siano proprio loro: i separatisti e i populisti".

Resta ancora dubbio il sostegno dei nazionalisti baschi e catalani alla mozione socialista. Un sostegno che se dovesse arrivare, sarà in cambio di concessioni a favore del Paese Basco o della Catalogna.