ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'occidente espelle dozzine di diplomatici russi: quale sarà la risposta di Mosca?

Lettura in corso:

L'occidente espelle dozzine di diplomatici russi: quale sarà la risposta di Mosca?

L'occidente espelle dozzine di diplomatici russi: quale sarà la risposta di Mosca?
Dimensioni di testo Aa Aa

continuare a scrivere
La comunità internazionale si mobilita per mostrare solidarietà con il Regno Unito, adirato per l’avvelenamento di una ex-spia russa su suolo britannico. Venti paesi hanno deciso di seguire la reazione di Londra, che ha espulso 23 diplomatici russi dalla Gran Bretagna. Ma l’obiettivo di Mosca va proprio nella direzione opposta, come spiega Rosa Balfour, analista presso il German Marshall Fund degli Stati Uniti.

“La politica del Cremlino sembra essere una politica volta a dividere l’Occidente, minando alla sua credibilità, ai suoi valori. Questo è quello che stiamo vedendo. Non credo che l’obiettivo sia distruggere l’Occidente, ma minarlo e aumentare Il ruolo globale della Russia come conseguenza”.

Il fronte compatto con il primo ministro britannico risulta intaccato dalla posizione di paesi come la Grecia, che teme le ripercussioni sulle sue relazioni con Putin.

Una mancanza di solidarietà dovuta al fatto che non ci sono prove chiare, ma anche a causa dei diversi livelli di dipendenza di alcuni stati membri rispetto agli altri.

In occasione dell’ultimo consiglio europeo a marzo, i maggiori leader europei hanno condannato l’azione di Mosca e dopo un primo momento di esitazione hanno deciso si passare all’azione.

“Il fatto che Germania, Italia e Francia, i principali paesi europei che hanno stretti legami commerciali e dipendenza energetica dalla Russia, abbiano espulso dei diplomatici russi è un chiaro segnale della direzione in cui andrà l’UE. Non è cosi pericoloso il fatto che alcuni paesi più piccoli vogliano tenere la porta aperta per eventuali colloqui “, continua Rosa Balfour.

Di tutto questo abbiamo discusso con l’ambasciatore russo presso l’Unione Europea, Vladimir Chichov.

Guardate l’intervista completa.