ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit: Bruxelles detta le sue regole per il periodo di transizione

Lettura in corso:

Brexit: Bruxelles detta le sue regole per il periodo di transizione

© Copyright :
REUTERS/Hannah McKay
Dimensioni di testo Aa Aa

Bruxelles detta le sue regole sulla Brexit. Lunedì i 27 ministri europei hanno adottato la loro posizione sul periodo di transizione successivo all'uscita de Regno unito dell'Unione europea, che durerà fino alla fine di dicembre 2020. Con questo mandato la Commissione si appresta a negoziare con Londra.

"Durante questo periodo continuerà ad applicarsi nel Regno Unito l'intera normativa europea - spiega il capo negoziatore Michel Barnier- il che includerà anche le nuove regole che entreranno in vigore durante questo periodo. Cio' per una semplice ragione: durante la transizione il Regno Unito continuerà a far parte del mercato unico, dell'unione doganale e ad adottare tutte le politiche europee".

Secondo questo mandato, il Regno Unito dovrebbe inoltre rimanere soggetto agli organi di vigilanza europei, compresa la giurisdizione della Corte di giustizia dell'UE. La fase di transizione ha lo scopo di evitare un cambiamento repentino delle norme per i cittadini e le imprese. Ma il Parlamento europeo ritiene che la loro condizione non sia stata completamente definita durante la prima fase dei negoziati con Londra.

"Sono ancora molto preoccupata circa i diritti dei cittadini - ammette l'eurodeputata liberale Sophia in 't VELD - e penso che i governi nazionali debbano assumersi una certa responsabilità per risolvere la questione. Per quanto mi riguarda, non ci sarà un consenso da parte di questo Parlamento sull'accordo finale sulla Brexit, a meno che la situazione dei cittadini non venga definita ".

I negoziati sulle future relazioni commerciali dovrebbero teoricamente iniziare ad aprile, ma i 27 ritengono che il primo ministro britannico Theresa May stia tardando troppo a presentare la sua strategia.