ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Madrid: indipendentisti catalani davanti ai giudici

Indagati, 6 ex deputati del disciolto parlamento catalano e 14 membri dell'ex governo regionale devono rispondere per la prima volta ai giudici ma Puigdemont non va: propone la videoconferenza

Lettura in corso:

Madrid: indipendentisti catalani davanti ai giudici

Dimensioni di testo Aa Aa

In una due giorni senza precedenti per la giustizia spagnola questo giovedì e venerdì, 14 membri del disciolto governo catalano, compreso il presidente Carles Puigdemont, sono chiamati a Madrid davanti alla audiencia nacional (tribunale per crimini gravi) mentre sei ex deputati dovranno recarsi alla corte suprema.
Partendo da Barcellona per Madrid due ex deputati indipendentisti, sono stati circondati da supporter e contestatori. Puigdemont si trova a Bruxelles e ha proposto la videoconferenza. Il suo avvocato, Paul Bekaert, ha detto: “Puigdemont non andrà a Madrid. ho proposto che venga interrogato qui in Belgio. È possibile, non so se si farà ma è possibile: ho avuto casi simili in passato”.
Madrid potrebbe accettare la videoconferenza oppure no e Puigdemont, motivo tra l’altro per cui si trova a Bruxelles, potrebbe anche essere destinatario di un ordine di arresto.
Gli indipendentisti catalani sono indagati, a seconda delle diverse posizioni, di reati di diverso tipo come ribellione, sedizione e malversazione di fondi pubblici.