ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Glifosato: la Commissione europea preferisce rinviare la decisione

L'esecutivo comunitario avrebbe dovuto pronunciarsi questo mercoledì in merito al prolungamento della licenza per l'erbicida

Lettura in corso:

Glifosato: la Commissione europea preferisce rinviare la decisione

Dimensioni di testo Aa Aa

La decisione sul glifosato è rinviata a data da destinarsi. Così ha stabilito la Commissione europea che in realtà avrebbe dovuto pronunciarsi oggi sull’estensione o meno della possibilità di utilizzare l’erbicida probabilmente cancerogeno della Monsanto. L’Europarlamento, con una risoluzione non vincolante, aveva chiesto che non venisse rinnovata la licenza per il glifosato che scade a dicembre. Da più parti si accusa l’esecutivo europeo di complicità con la multinazionale di biotecnologie agrarie

“Qualsiasi numero di anni, che sia un anno. cinque o dieci, fino a quando verrà rinnovato non sarà un divieto – chiarisce David Schwartz, coordinatore dell’iniziativa dei cittadini europei – i cittadini europei sono stati chiari: vogliono una messa al bando. Dei sondaggi di opinione in diversi Paesi mostrano che il 75% dei cittadini europei vuole che il glifosato sia completamente vietato e vogliono che l’Europa esca dal letto della Monsanto”.

Diverse le posizioni degli Stati membri dell’Unione. L’Italia è per la messa al bando immediata, insieme tra gli altri a Belgio, Svezia, Austria e Grecia; la Francia ne chiede il rinnovo della licenza per altri tre anni; la Spagna non si opporrebbe a un utilizzo del diserbante per altri dieci anni.