ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La piazza si riaccende a Kiev

Guida la protesta anticorruzione l' ex governatore della regione di Odessa Mikhail Saakashvili

Lettura in corso:

La piazza si riaccende a Kiev

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati centinaia gli ucraini che hanno pernottato davanti al Parlamento di Kiev per mantenere altissima la pressione delle manifestazioni contro l’imperante corruzione nel paese.

In giornata alcune migliaia di dimostranti hanno atteso l’arrivo di uno dei i leader della protesta, l’ex presidente georgiano de ex governatore della regione di Odessa, Mikhail Saakashvili, che a chiare note ha chiesto le dimissioni del presidente Petro Poroshenko.

Mikheil Saakashvili, ex Presidente di Georgia: “C‘è solo un processo in corso. Una sola persona ha usurpato il ruolo della giustizia e l’adopera a suo uso e consumo. Ecco perché non esiste equità per gli ucraini. I tribunali operano solo a suo vantaggio e per il vantaggio dei suoi sodali, i suoi compagni di affari. Si tratta della persona che si è impadronita del parlamento”.

La piazza a Kiev reclama l’istituzione di un tribunale anticorruzione e di togliere ai parlamentari l’ immunità.

Dopo che i nazionalisti di destra si sono uniti ai manifestanti sono scattati gli scontri con la polizia. Ci sono stati feriti anche fra le forze dell’ordine. La lotta contro la corruzione delle élite era stata fra le principali richieste della rivolta del Maidan ma i risultati sono sostanzialmente inesistenti. Nonostante la creazione di organismi anticorruzione ci si scontra con la resistenza degli alti funzionari tanto che nessun alto dirigente è stato condannato dai tribunali dopo la caduta dell’ex presidente filo-russo Viktor Ianoukovitch. Il picchetto davanti al parlamento di Kiev dovrebbe restare attivo fino a tutto giovedi’.