ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Presidenziali Iran: come votano i giovani


Insight

Presidenziali Iran: come votano i giovani

Questo venerdì in Iran si tengono le elezioni presidenziali i giovani che voteranno rappresentano il 24% della popolazione; In Iran la politica è una passione trasversale tra i giovani sia che sostengano il candidato riformista Hassan Rouhani sia che sostengano quello conservatore Ebrahim Raisi.

Reihaneh Taravati è una giovane fotografa, la sua pagina Instagram instagram conta 170 mila followers. È popolare in Iran perché arrestata dopo aver danzato sulle note di Happy di Pharrel Williams, essersi filmata e aver diffuso il video attraverso internet.

Reihaneh Taravati:

I giovani in maggioranza vogliono votare e credono che tutti debbano votare; Pochissimi sostengono il contrario.

Reihaneh è convinta dell’impatto positivo delle nuove tecnologie; i giovani che votano per la prima volta sono informati su tutto grazie a internet.

هربار كه تو خيابون مي خوام دربست بگيرم راستش کلی استرس می گیرم، اینکه مجبور نباشم با راننده چونه بزنم و با یه قیمت معقول سوار یه ماشین مطمین بشم و راننده نخواد از هر دری حرف بزنه. ترجیح می دم وسط خیابون منتظر نمونم و راننده از یه مسیر درست و حسابی من رو زود به جایی که می خوام برسونه. خيلى خوشحالم كه اين اپهاى تاكسى ماکسی مثل کارپینو واقعا کارم رو ساده کرده از این نظر. و راستش هوا هم که گرم شده، بی چک و چونه، کولر رو می زنن و برای من که گرمایی هم هستم این ایده اله. #mycarpino #كارپينو

A post shared by Reihane Taravati (@reihanet) on

Reihaneh Taravati:

“I giovani hanno tutti uno smartphone, usano i social media, internet, non importa a quale classe sociale appartengono, sono consapevoli di tutto. Trovano modelli e esempi da seguire tra i vip e sono al corrente di quello che succede grazie al telefonino.
Questa generazione è cresciuta con smatphone e tablets. Chi non ce l’ha usa quello della mamma. È una generazione ipertecnologica”.

Bardia è un amico di Reihaneh’s, anche lui è apparso nel controverso video di “Happy”; così anche lui è finito in carcere.
È un artista si divide tra la pittura e il palcoscenico; il diritto di voto è sacro per lui.

Bardia:

“Se la vita politica di un Paese ha preso il sentiero giusto il resto vien da sé. Per me, lavorando nel campo dell’arte , la cultura è importante, Posso dire che in questo periodo, nei 4 anni del presidente Rouhani, c‘è stata più attenzione alla culturae penso che sia stato grazie a lui”.

I dibattiti politici radio e tv sono stati seguiti dai giovani con grande interesse, riscuotendo una forte interazione sui social.

Jafar:

“L’università di Teheran, dove studio, è una delel maggiori realtà accademiche di questo Paese. Noi studenti sappiamo che le elezioni sono un momento di alta democrazia e. Per noi tutti è importante non esserne privati “.

Venerdì si tengono anche le amministrative, Shervin ci spiega perché andrà a votare.

Shervin:

“Quando l’inflazione ha spinto verso l’alto il dollaro, i miei risparmi sono passati da 1000 dollari a 250 cosa che ha avuto un impatto diretto sulla mia vita. Altra tematica da tenere presente è la libertà sociale che può cambiare con il cambiare del governo, eppoi c‘è l’isolamento internazionale di cui l’Iran ha sofferto per anni, cosa che è riuscito a superare con il dialogo e il reciporco rispetto.
Per questo penso che la partecipazione alle elezioni sia improtante”.

Molti di questi giovani hanno conosciuto e vissuto di persona i due mandati presidenziali di Ahamdinejad oggi assaporano il vento di cambiamento che soffia da quando è stato firmato l’accordo sul nucleare che ha aperto le porte alla fine dell’isolamento. Apertura cui, oggi più che mai, questi giovani non intendono rinunciare.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Insight

Trump: l'opinione del nostro corrispondente, "caotici" i primi 100 giorni