ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Nigeria, 82 giovani liberate da Boko Haram ricevute dal Presidente


Nigeria

Nigeria, 82 giovani liberate da Boko Haram ricevute dal Presidente

Il Presidente nigeriano Muhammadu Buhari riceve le 82 ragazze di Chibok, liberate dal gruppo terroristico Boko Haram dopo 3 anni dal rapimento.

La tragedia delle giovani allora studentesse viene trasformata in una plateale vittoria del Capo dello Stato che ha fatto della lotta al fondamentalismo il cuore della sua politica.

“La presidenza garantirà personalmente gli impegni in materia d’aiuti ed assistenza sociale assunti dal governo federale” ha detto Buhari di fronte alle giovani reduci da 3 anni di schiavitù, privazioni e sfruttamento.

Il caso delle 276 studentesse rapite il 14 aprile 2014 nel Nord-Est della Nigeria è il più noto ma non è un caso isolato.

“A parte il gruppo di Chibok ci sono molti altri bambini, migliaia di bambini privati di una famiglia a causa del conflitto armato nel Nord-Est della Nigeria. Tutti quanti hanno bisogno di tornare dalle loro famiglie” spiega Aleksandra Mosimann della Croce Rossa Internazionale.

Più di 100 giovani sono ancora nelle mani degli jihadisti del gruppo fondamentalista Boko Haram. Il caso del rapimento di massa di Chibok ha contribuito a rendere nota la gravità della situazione a livello internazionale e dato vita al movimento “Bring Back Our Girls”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Francia

Francia. La Parigi di Macron in festa. Con un pensiero alle legislative