ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Consiglio d'Europa contro la Turchia. Erdogan: rivedremo rapporti con Ue

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato, senza sorprese, la decisione dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa d’avviare un processo di controllo della Turchia in materia di ri

Lettura in corso:

Consiglio d'Europa contro la Turchia. Erdogan: rivedremo rapporti con Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato, senza sorprese, la decisione dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa d’avviare un processo di controllo della Turchia in materia di rispetto dei diritti umani, democrazia e rispetto dello Stato di diritto.

Per quello che l’opposizione definisce “il Sultano”, nessun problema: siamo pronti a rivedere i rapporti con l’Europa ha detto Erdogan.

“Dopo gli ultimi sviluppi alcuni vanno facendo discorsi sul fatto che l’Unione Europea bloccherà i negoziati per l’adesione della Turchia. Se c‘è un fondo di verità, se questa intenzione è vera, allora cosa faremo? Ovviamente rivedremo la situazione” ha detto in un’intervista televisiva il Capo dello Stato.

L’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, dove siedono 17 deputati turchi, ha adottato con 113 a favore, 45 contrari e 12 astensioni una bozza di risoluzione che lancia un meccanismo di controllo sul funzionamento delle istituzioni democratiche in Turchia. Due dei deputati turchi hanno votato in favore della risoluzione.

Al centro delle critiche la proroga dello stato d’emergenza dopo il fallito golpe del 15 luglio e il referendum del 16 aprile che ha allargato i poteri del Capo dello Stato. Il Consiglio d’Europa è pronto ad escludere la Turchia dall’organizzazione nel caso in cui il referendum apra la via alla reintroduzione della pena di morte.