ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sundance Film Festival 2017, tra politica e celebrities


cinema

Sundance Film Festival 2017, tra politica e celebrities

Un vero e proprio inno al cinema indipendente. Un evento che mai come quest’anno ha i riflettori puntati addosso e non solo quelli della comunità cinefila. Parliamo del Sundance Film Festival che si è aperto il 19 gennaio a Park City. A pochi giorni dai cortei contro il presidente americano Trump.

Alle manifestazioni presenti la presentatrice comica Chelsea Handler e l’attrice Charlize Theron: “Dobbiamo avere empatia e compassione. Diventaremo un paese tagliato fuori dal resto del mondo, se consentiremo a Trump di continuare per la sua strada, e io non voglio che questo accada. C‘è una parte di me che lotterà fino alla fine perché non avvenga tutto questo, voglio sentirmi libera di dire che sono nata in un paese straniero, c‘è una parte di me che dice: io sono immigrata”, sottolinea la Theron.

“Siamo uniti e possiamo trovare punti in comune con altre persone che sono d’accordo con noi e che sono diverse da noi. Abbiamo avuto modo di lavorare insieme e questo paese vuole l’amore, non l’odio”, sottolinea la Handler.

Un’edizione, questa del Sundance Film Festival, tutta politica nei contenuti e nelle coincidenze cronologiche, ma non nelle intenzioni dei suoi organizzatori. O almeno così è stato dichiarato in conferenza stampa di apertura da Robert Redford, storicamente impegnato sul fronte della difesa dell’ambiente.

Gran parte dello show-bizz è contro Trump, ma c‘è chi dice di aver compreso il senso del suo messaggio. “Viviamo in una società che è come un reality”, dice il regista Charlie McDowell. “Ci sono persone che la pensano come il nostro nuovo presidente, perché la realtà proposta dalla TV è distorta ma per molti è tutto normale.”

Con i suoi 66 titoli in cartellone, tra lungometraggi e cortometraggi, il Festival riserva una menzione specifica alle tematiche ambientali, con un focus sul cambiamento climatico. Argomento quanto mai scottante. L’appuntamento con il Sundance Film Festival, per chi si trova nello Stato dello Utah, è fino al 29 gennaio.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
"Hedi: un vento di libertà", il primo film del tunisino Mohamed Ben Attia

cinema

"Hedi: un vento di libertà", il primo film del tunisino Mohamed Ben Attia