ULTIM'ORA

Corea del Sud: le donne dello scandalo

Corea del Sud: scandalo corruzione costa il posto alla presidente e scoperchia gigantesco giro di mazzette

Lettura in corso:

Corea del Sud: le donne dello scandalo

Dimensioni di testo Aa Aa

La donna nelle immagini è Choi Soon-sil. È attorno a lei che ruota lo scandalo corruzione che scuote la Corea del sud e ha trascinato a fondo la presidente del Paese, accusata di impeachment. Battezzata la Rasputin coreana, è sempre stata un’intima amica della presidente Park Geun-hye.

Choi, 60 anni, è accusata di essere intervenuta in affari di Stato malgrado non avesse nessuna funzione pubblica e di aver estorto grandi somme di denaro ad alcune imprese. Denaro che avrebbe parzialmente intascato.

La donna è figlia del controverso leader di una setta religiosa che fu mentore della presidente Park. È stata arrestata all’inizio di novembre ed è in carcere in attesa di giudizio.

Prima di finire in carcere è comparsa davanti alla procura della repubblica ed ha ammesso le accuse, aggiungendo che, per le stesse, avrebbe meritato di morire.

Lo scandalo ha provocato un’ondata di proteste in Corea del sud. Park e la Choi sono diventate le nemiche da abbattere per i manifestanti.