This content is not available in your region

Castro: tappa a Camaguey, corteo ormai a metà percorso verso Santiago

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Castro: tappa a Camaguey, corteo ormai a metà percorso verso Santiago

<p>Si è conclusa a Camaguey la seconda tappa dell’ultimo viaggio di Fidel Castro, quello che lo riporta sulle tracce della Rivoluzione. <br /> L’urna, trasportata su un veicolo in testa al convoglio, ha attraversato ali di folla a Santa Clara, la città dove è sepolto il Che, prima di giungere e fermarsi per la notte a Camaguey, dove Castro e i “barbudos” giunsero dopo aver sconfitto il dittatore, Fulgencio Batista. </p> <p>“La nostra generazione è venuta al mondo adorando il Comandante, adorando Fidel. È stato il nostro idolo, il nostro leader per tutta la vita. Siamo quel che siamo grazie a lui. Praticamente, gli dobbiamo la vita. Ogni cubano ha un po’ del nostro comandante. Ogni cubano è Fidel”, dice un’abitante di Camaguey, e un’altra, d’altra generazione con i suoi diciott’anni appena compiuti, aggiunge: <br /> “Lui è tutti noi, è sempre stato con noi. Nei momenti più difficili è sempre stato lì ad appoggiarci. Penso che come lui non ci sarà nessuno”. </p> <p>Prossima tappa, Bayamo, dove nacque il processo d’indipendenza dalla dominazione spagnola. E poi, sabato, l’arrivo a Santiago, dove si terrà una grande messa, l’ultima, prima dei funerali di domenica, ultimo saluto del Paese e del mondo al “comandante” morto venerdì.</p>