ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Perquisita sede Samsung a Seul nell'ambito dell'inchiesta per corruzione


Corea

Perquisita sede Samsung a Seul nell'ambito dell'inchiesta per corruzione

L’annus horribilis di Samsung non è ancora finito. La sede di Seul del gigante sudcoreano della telefonia è stata oggetto di una perquisizione nell’ambito dell’inchiesta per corruzione e traffico d’influenza in cui è implicata l’ex-consigliera personale della Presidente Park Guen-Hye.

Choi Soon-Sil, 40 anni, arrestata ad inizio novembre per frode e abuso di potere, è accusata di aver sfruttato la propria influenza sulla Presidente per costringere grandi gruppi industriali, tra cui Samsung, a versare delle tangenti.

Il Capo dello Stato, eletta su un programma che prometteva di attaccare alla radice il clientelismo e la corruzione che divorano la classe politica del Paese, rischia ora di essere il primo Presidente a dover essere sentita dalla magistratura come sospetto in un caso di corruzione.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

I rapporti con Mosca al centro delle primarie della destra francese