ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria. Assad: resterò in carica fino a fine mandato, nel 2021


Siria

Siria. Assad: resterò in carica fino a fine mandato, nel 2021

Un rullo compressore che tira dritto per la sua strada. Il Presidente siriano Bashar Al-Assad ha rilasciato una intervista alla stampa occidentale assicurando che resterà in carica fino alla fine del suo mandato, nel 2021. Secondo il leader siriano il suo Paese è ora in condizioni addirittura migliori rispetto a prima della guerra.

Affermazioni che arrivano mentre i gruppi ribelli sono impegnati in una dura battaglia contro le forze governative per il controllo di Aleppo. Secondo il Ministero degli Esteri di Mosca, alleata di Assad, i ribelli sarebbero responsabili di attacchi con sostanze tossiche nei quartieri Ovest di Aleppo.

Intanto il Ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha messo una pietra tombale sulle prospettive di negoziato accusando i Paesi occidentali di armare i ribelli: “Le prospettive per l’avvio di un processo di negoziati ed un ritorno alla pace in Siria sono rinviati a tempo indeterminato” ha detto in conferenza stampa da Mosca.

E a mettere sullo stesso banco degli imputati sia i vari gruppi ribelli che le forze governative siriani ed i loro alleati sono le Nazioni Unite. Secondo l’agenzia Onu per i diritti umani ambo le parti si stanno macchiando di crimini di guerra nella battaglia di Aleppo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Battaglia di Mosul, la denuncia dell'Onu: l'Isil usa i civili come scudi umani