ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Cinema di animazione: il record di Dory e i premi di Annecy

cinema

Cinema di animazione: il record di Dory e i premi di Annecy

In partnership con

<3>Alla ricerca di Dory

Tredici anni dopo il successo planetario di Alla ricerca di Nemo, il sequel Alla ricerca di Dory inizia la sua avventura nelle sale negli Stati Uniti, dove lo scorso week end è stato nuovo campione di incassi per il primo fine settimana tra i film di animazione, con 136,2 milioni di dollari, battendo il record che durava da nove anni di Shrek III, che era di quasi 15 milioni in meno. Il film della Disney-Pixar arriverà in Italia ail 14 di settembre.

<3>Ma vie de courgette

Dopo essere stato acclamato alla sua prima a Cannes, Ma vie de courgette di Claude Barras ha vinto il premio del pubblico e il Crystal award come miglior film al 40mo festival internazionale dell’animazione di Annecy, tenutosi dal 13 al 18 giugno. Scritto dalla sceneggiatrice e regista Celine Sciamma (Girlhood, Tomboy), basato su un romanzo di Gilles Paris, il film che letteralmente sarebbe “La mia vita di zucchina” racconta, in stop motion, dell’adattamento di un orfano alla vita di una casa famiglia.

<3>La jeune fille sans mains

Sempre al festival di Annecy, il premio delle giuria è andato a La jeune fille sans mains di Sébastien Laudenbach. Opera prima liberamente ispirata alla favola dei fratelli Grimm La ragazza. Film basato su una forma di animazione minimalista, che si rifà al modo di comporre i caratteri tradizionali cinesi. Narra di un mugnaio che, prostrato da tempi difficili, finisce per vendere la figlia al diavolo. Protetta dalla sua purezza, la giovane riuscirà a fuggire.

<3>Une tête disparaît

Tra i cortometraggi si è imposto Une tête disparaît di Franck Dion. Storia di un’anziana signora un po’ rimbambita che decide di prendere il treno senza alcun aiuto per intraprendere un viaggio che la porterà verso il mare.

Prossimo Articolo

cinema