ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brennero: il corteo degli anarchici finisce in guerriglia urbana

Scene di guerriglia urbana al Brennero dove si è svolta la manifestazione di protesta di black bloc e anarchici contro la misura annunciata da Vienna

Lettura in corso:

Brennero: il corteo degli anarchici finisce in guerriglia urbana

Dimensioni di testo Aa Aa

Scene di guerriglia urbana al Brennero dove si è svolta la manifestazione di protesta di black bloc e anarchici contro la misura annunciata da Vienna di chiudere il confine.

Sono arrivati in 500 da tutti Italia ma anche da Germania e Austria. Tutti vestiti di nero e con il volto coperto, armati di spranghe, sassi, petardi e fumogeni. Gli scontri con le forze dell’ordine sono avvenuti alle tre del pomeriggio a ridosso e all’interno della stazione ferroviaria dove i manifestanti si erano dati appuntamento. Un gruppo di manifestanti ha abbattuto una recinzione, invadendo la sede ferroviaria e lanciando allo stesso tempo grandi sassi ed altri oggetti.

I poliziotti hanno con fumogeni tentato di fermare il corteo intenzionato ad oltrepassare il confine ed entrare in Austria. Il corteo si è poi diviso in due parti, una metà ha invaso la linea ferroviaria e l’altra ha raggiunto l’autostrada. La giornata si è conclusa con 5 manifestanti arrestati, tutti italiani, 4 feriti e 18 contusi tra le forze dell’ordine.

L’Austria, intanto, rassicura. Al Brennero “non ci sarà alcun muro” e “il confine non verrà chiuso”: “se l’Italia farà i suoi compiti, non ci sarà neppure la necessità di controlli”: ha detto il ministro dell’Interno austriaco