ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Doping, Adidas vuole interrompere la sponsorizzazione della IAAF

Lo rivela la BBC: il produttore tedesco avrebbe mandato una lettera in cui annuncia la fine, con quattro anni d'anticipo, delle sponsorizzazioni

Lettura in corso:

Doping, Adidas vuole interrompere la sponsorizzazione della IAAF

Dimensioni di testo Aa Aa

La Federazione Internazionale di Atletica Leggera dovrà imparare a correre con le sue gambe. La rivelazione della BBC ha fatto il giro del mondo a tempo record: Adidas avrebbe mandato una lettera in cui annuncia la fine, con quattro anni d’anticipo, delle sponsorizzazioni con la IAAF.

Point of view

Il calcio ha un giro d'affari molto più imponente rispetto all'atletica

Un contratto da 33 milioni di dollari fino al 2019 che, a quanto pare, non sopravviverà alle rivelazioni dell’Agenzia mondiale anti-doping.

Per alcuni analisti, però, si tratta di un riposizionamento strategico: nel calcio, infatti, la soglia di tolleranza agli scandali del produttore tedesco sembra decisamente più alta. “Il calcio ha un giro d’affari molto più imponente rispetto all’atletica”, spiega Matthew Beesley di Henderson Global Investors.

“È uno di quegli sport che tocca davvero ogni Paese del mondo. Il bisogno di rimanere associati con il calcio per alcuni dei marchi più famosi è emerso con prepotenza nella loro incapacità di distanziarsi dalla Fifa e dal calcio mondiale nonostante l’immenso scandalo dell’anno scorso”, aggiunge.

Adidas ha detto che, se la Fifa fallirà nel riformarsi, rivedrà il suo rapporto con il governo del calcio.

Ma per ora non sembra voler cedere la palla: l’azienda, che nel 2014 ha firmato un contratto da 750 milioni di sterline con il Manchester United, rimane lo storico partner commerciale della Fifa con una sponsorship prevista fino al 2030.