ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: allerta chimica per l'esplosione di 16 cisterne a Guaruja

In Brasile hanno preso fuoco almeno sedici cisterne contenenti materiale chimico. È successo in un terminal marittimo di Guaruja, a est del porto di

Lettura in corso:

Brasile: allerta chimica per l'esplosione di 16 cisterne a Guaruja

Dimensioni di testo Aa Aa

In Brasile hanno preso fuoco almeno sedici cisterne contenenti materiale chimico. È successo in un terminal marittimo di Guaruja, a est del porto di Santos, il più grande del Paese. Il terminal è stato evacuata e sono state sospese le attività portuali, sul posto sono al lavoro i vigili del fuoco.

51 persone hanno ricevuto cure mediche dopo aver lamentano nausea e mal di testa. All’origine del rogo ci sarebbe la perdita e il contatto con l’acqua piovana di di alcune sostanze chimiche come l’acido cloridrico e dicloroisocianurato di sodio.

“Quando ci siamo resi conto di quello che stava succedendo siamo scappati. Abbiamo abbandonato lì tutto quello che avevamo. È tutto lì le nostre automobili, i nostri portagli”, racconta un’impiegata.

Il sindaco di Guaruja Maria Antonieta de Brito ha esortato i residenti a rimanere dentro le proprie abitazioni con le finestre chiuse fino a quando l’allerta chimica non sarà rientrata.

Un incendio di grandi dimensioni aveva nell’aprile scorso già colpito alcune cisterne di materiale combustibile nel litorale di San Paolo.