ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Calcio: Mourinho esonerato, ecco i papabili per la panchina del Chelsea

Nascondendosi dagli obiettivi dei fotografi, José Mourinho ha lasciato definitivamente la sede del Chelsea. Per la seconda volta. Il club inglese ha

Lettura in corso:

Calcio: Mourinho esonerato, ecco i papabili per la panchina del Chelsea

Dimensioni di testo Aa Aa

Nascondendosi dagli obiettivi dei fotografi, José Mourinho ha lasciato definitivamente la sede del Chelsea. Per la seconda volta. Il club inglese ha confermato le voci che si susseguivano giovedi’ pomeriggio: il portoghese è stato esonerato, sulle basi di una risoluzione consensuale.

L’ex tecnico del triplete interista, che ad agosto aveva rinnovato il contratto fino al 2019, paga caro il buio inizio stagione dei Blues. 15 punti in 16 partite, a una sola lunghezza dalla zona retrocessione e con il 25% di vittorie. Mai lo Special One aveva fatto peggio, in sette stagioni alla guida del club inglese. Questo e i contrasti con i giocatori hanno portato il proprietario Abramovich a cacciarlo, per la seconda volta: la prima, fu il 20 ottobre 2007.

I possibili sostituti

E per il dopo Mourinho? Sono tanti i nomi sulla lista: a partire dall’israeliano Avraham Grant, attuale ct del Ghana e già sostituito del lusitano 8 anni fa. Il piu’ accreditato sembra pero’ Guus Hiddink. L’olandese guido’ i Blues per tre mesi nel 2009, portandoli alla vittoria nella Fa Cup. Si vocifera anche dello spagnolo Juande Ramos, ex allenatore del Real Madrid e fermo da oltre un anno, dopo l’esperienza in Ucraina con il Dnipro. Il sogno allo Stamford Bridge è la nemesi di Mou, il tecnico del Bayern Monaco Pep Guardiola, che pero’ arriverebbe solo al termine della stagione.

Si parla poi di un ritorno, dopo quattro anni, di Carlo Ancelotti, con il quale il Chelsea vinse un campionato, una Coppa d’Inghilterra e una Community Shield. Potrebbe approdare a Londra anche il nordirlandese Brendan Rodgers, in cerca di una panchina dal 5 ottobre, quando è stato esonerato dal Liverpool. E infine, l’ultimo papabile, è Diego Simeone, colui che ha fatto tornare a splendere l’Atletico Madrid, portandolo dopo 40 anni in finale di Champions League.