ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vendita d'armi, un business che non conosce crisi

C‘è un comparto che a livello mondiale non sembra conoscere crisi e la sua fortuna non è legata al Natale: si tratta della vendita di armi. Per il

Lettura in corso:

Vendita d'armi, un business che non conosce crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è un comparto che a livello mondiale non sembra conoscere crisi e la sua fortuna non è legata al Natale: si tratta della vendita di armi. Per il quarto anno consecutivo i gruppi del settore registrano in tutto il mondo utili da capogiro. In testa ci sono aziende statunitensi e dell’Europa occidentale, Francia e Regno Unito su tutti, ma anche l’Italia e da qualche tempo la Russia, che comincia a ritagliarsi uno spazio con i suoi prodotti, senza dimenticare che per anni i suoi fucili Kalashnikov hanno costituito uno dei successi imprenditoriali, se così si può dire, assoluti. Venduti dappertutto nel mondo soprattutto per la loro resistenza.

Gli Stati Uniti continuano a guardare tutti dall’alto con sette compagnie nella top ten. Prima fra tutte la Lockheed Martin, attiva nei settori aerospaziale e militare.

Nella categoria dei produttori emergenti Brasile, India, Corea del Sud e Turchia che hanno aumentato di oltre il 5% il loro giro d’affari anche se, tutti assieme questi paesi non arrivano al 4% del mercato globale.