ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aereo russo precipitato nel Sinai, si indaga su violazione norme sicurezza

All’aeroporto di Pulkovo, a San Pietroburgo, i parenti dei passeggeri dell’aereo precipitato in Egitto cercano una spiegazione. La protezione civile

Lettura in corso:

Aereo russo precipitato nel Sinai, si indaga su violazione norme sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

All’aeroporto di Pulkovo, a San Pietroburgo, i parenti dei passeggeri dell’aereo precipitato in Egitto cercano una spiegazione. La protezione civile russa ha mandato sul posto oltre 30 psicologi per assistere chi sul volo proveniente da Sharm el-Sheik ha perso un proprio caro o addirittura quasi tutta la propria famiglia.

I sanitari prelevano anche dei campioni di sangue per identificare le vittime.

“Ero venuto a prendere mia moglie – dice un uomo all’esterno dello scalo – Ero sulla strada verso l’aeroporto, quando ho ricevuto la chiamata in cui ho saputo che l’aereo si era schiantato”.

Il Presidente russo, Vladimir Putin, ha proclamato una giornata di lutto nazionale, mentre il Comitato investigativo ha aperto un’inchiesta per “violazione delle norme di sicurezza dei voli” contro la compagnia Metrojet. La polizia ha perquisito la sede di Mosca della compagnia siberiana.

“Posso solo porgere le mie condoglianze a tutti gli amici che, in un momento hanno perso i loro figli, le madri, le mogli – dice Lyubov, una residente di San Pietroburgo – È orribile”.

Tra i passeggeri del volo anche tre cittadini ucraini e a Kiev viene messo da parte il sentimento anti-russo innescato dalla guerra nell’est. Fiori e candele vengono portati all’esterno dell’ambasciata russa per le 224 vittime.