ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un anno dopo, l'America ricorda Micheal Brown

L’America ha ricordato Michael Brown, il giovane afroamericano ucciso un anno fa a Ferguson da un agente di polizia bianco. Cortei si sono tenuti in

Lettura in corso:

Un anno dopo, l'America ricorda Micheal Brown

Dimensioni di testo Aa Aa

L’America ha ricordato Michael Brown, il giovane afroamericano ucciso un anno fa a Ferguson da un agente di polizia bianco. Cortei si sono tenuti in tutto il Paese.
Nella cittadina del Missouri, vicino a St. Louis, sono scesi in piazza in centinaia per ricordare il diciottenne. Il padre del ragazzo, Micheal Brown Senior, ha preso la parola durante il corteo per ringraziare quanti lo hanno sostenuto in questo ultimo anno.
“Voglio solo ringraziare la mia famiglia, i miei amici, i miei nuovi amici, il mio mondo. Voi tutti avete fatto in modo che questo succedesse. Se non fosse stato per voi, tutto sarebbe finito sotto il tappeto”.

Una marcia pacifica, dove si è osservato anche un minuto di silenzio ed è stata celebrata una messa in onore di Micheal. Ma non sono mancati i momenti di tensione. Alcuni
manifestanti hanno scritto il nome del poliziotto che ha ucciso Brown su una testa di maiale e l’hanno piazzata davanti al Dipartimento di Polizia di Ferguson.