ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Freedom Flotilla 3 in partenza per Gaza

La Freedom Flotilla 3 salpa per Gaza. A cinque anni dalla missione che finì con il tragico abbordaggio della Mavi Marmara, e a quattro da quella che

Lettura in corso:

La Freedom Flotilla 3 in partenza per Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

La Freedom Flotilla 3 salpa per Gaza. A cinque anni dalla missione che finì con il tragico abbordaggio della Mavi Marmara, e a quattro da quella che non ebbe mai luogo, cinque imbarcazioni con a bordo attivisti provenienti da 20 paesi diversi si sono date appuntamento a Creta. Obiettivo: mettere fine al blocco sulla Striscia.

Point of view

Azioni come concedere l'autorizzazione di attraccare a Gaza aprirebbero la strada a un processo positivo, che tutti auspichiamo. Noi vogliamo solo la pace, una pace giusta e duratura

Un medico greco spiega il perché di questa scelta: “In questo momento a essere in difficoltà sono i palestinesi, e quindi dobbiamo aiutarli. Dobbiamo esprimere la nostra solidarietà a livello internazionale nei loro confronti. Questo non significa che siamo nemici di Israele”.

Fra gli attivisti, presenti anche alcuni Vip, come la parlamentare spagnola di Podemos Estefania Torres, ma soprattutto un membro arabo della Knesset, Basel Ghattas, la cui presenza è stata contestata dai membri del suo stesso partito, e che per questa decisione
rischia di perdere l’immunità. Ma il nome più di rilievo è sicuramente quello dell’ex presidente tunisino Moncef Marzouki, che lancia un appello a Israele: “Azioni come concedere l’autorizzazione di attraccare a Gaza aprirebbero la strada a un processo positivo, che tutti auspichiamo. Noi vogliamo solo la pace, una pace giusta e duratura”.

Con la loro presenza, personalità come Marzouki sperano di evitare che si ripeta una tragedia come quella del 2010, quando, nell’abbordaggio della prima Freedom Flotilla da parte dei commando israeliani, rimasero uccisi nove militanti della nave turca Mavi Marmara.

Live updates