ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia: a Bangkok nessuna svolta su emergenza migranti

Nessuna svolta di accordo dopo la riunione indetta a Bangkok per risolvere l’emergenza migranti nel sudest asiatico. L’esito del summit a cui hanno

Lettura in corso:

Thailandia: a Bangkok nessuna svolta su emergenza migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna svolta di accordo dopo la riunione indetta a Bangkok per risolvere l’emergenza migranti nel sudest asiatico.

L’esito del summit a cui hanno partecipato i rappresentanti di 17 paesi e di diverse organizzazioni internazionali, conferma l’impotenza regionale nell’affrontare le cause di un flusso migratorio che ormai
ha raggiunto “numeri allarmanti”.

Norachit Sinahaseni, segretario permanete Ministero degli Esteri tailandese: “Il nostro obiettivo a lungo termine è che la gente non fugga, viva in pace, abbia un lavoro e una vita migliore. A quel punto non se ne andrà. Il governo di Myanmar ha accolto il nostro sostegno acarattere finanziario.”

Migliaia di bangladesi e di Rohingya, minoranza musulmana perseguitata in Myanmar, fuggono dai due paesi, ma l’ex Birmania rifiuta di essere messa sotto accusa.

Le autorità tailandesi hanno presentato una nave da guerra appositamente attrezzata per il salvataggio in mare dei migranti.
Mentre, all’aviazione a stelle e striscie spettarà il compito di sorvegliare il braccio di mare che separa il Myanmar dalla Malaysia.

Proprio in Malaysia è previsto il prossimo incontro tra i paesi interessati.