ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: raid della coalizione contro l'Isil, in migliaia in fuga da Ramadi

La coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti ha compiuto una ventina di raid contro l’Isil in Iraq, quattro vicino Ramadi, conquistata

Lettura in corso:

Iraq: raid della coalizione contro l'Isil, in migliaia in fuga da Ramadi

Dimensioni di testo Aa Aa

La coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti ha compiuto una ventina di raid contro l’Isil in Iraq, quattro vicino Ramadi, conquistata dagli jihadisti domenica scorsa.
Allo stesso tempo le forze irachene e le milizie sciite hanno lanciato il primo contrattacco nella provincia di Al-Anbar di cui Ramadi è il capoluogo.

Ramadi dista poco più di 100 chilometri da Baghdad ed è qui che affluiscono centinaia di migliaia di sfollati. Almeno 55mila gli abitanti di Ramadi che si sono messi in fuga.

La presa di questa città rappresenta la peggiore sconfitta per le forze irachene e fa nascere anche dubbi sull’efficacia della strategia statunitense contro il sedicente stato islamico, che pochi giorni dopo ha messo a segno un’altra vittoria importante nella vicina Siria.

Con la conquista di Palmira l’Isil controlla metà del territorio siriano. Gli jihadisti strappano manifesti del presidente Assad e del suo partito, come mostrano filmati pubblicati su internet e dei quali non è possibile confermare l’autenticità.
Su twitter sono circolate anche foto della loro bandiera nera che sventola sul complesso archeologico di Palmira, sito Unesco.