ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vita da cani. L'Australia minaccia di morte i quattrozampe di Johnny Depp: entrati illegalmente

Se non torneranno a casa in California, rischiano di essere soppressi Boo e Pistol, i due Yorkshire Terrier di Johnny Depp che l’attore statunitense

Lettura in corso:

Vita da cani. L'Australia minaccia di morte i quattrozampe di Johnny Depp: entrati illegalmente

Dimensioni di testo Aa Aa

Se non torneranno a casa in California, rischiano di essere soppressi Boo e Pistol, i due Yorkshire Terrier di Johnny Depp che l’attore statunitense ha fatto entrare illegalmente in Australia.

L’ultimatum è stato emesso dal ministro dell’Agricoltura di Canberra, sulla base della constatazione che il divo non ha rispettato il protocollo di quarantena che regola l’ingresso degli animali nel Paese.

Depp, che si trova nel Queensland per girare un nuovo capitolo della saga cinematografica Pirati dei Caraibi, ha portato con sé i due Yorkshire a bordo di un jet privato, senza darne segnalazione alle autorità australiane.

“Se lasciassimo correre perché si tratta di una stella del cinema, allora dovremmo farlo per tutti”, ha commentato il ministro Barnaby Joyce.

La soppressione è un provvedimento che a molti in Australia pare decisamente eccessivo, anche se in linea con le direttive severissime che il Paese applica da tempo, su questo come su altri temi. E’ molto improbabile, tuttavia, che venga attuato davvero. Una petizione online è già stata promossa per chiedere al governo di salvare i cani. E le firme stanno aumentando rapidamente.

Come sono state informate le autorità australiane?

Qualcuno ha fotografato Boo e Pistol quando l’attore li ha portati presso il centro benessere per cani Happy Dogz e ha twittato la notizia.

Cosa ne pensa la gente?

La satira si scatena

Sul web si diffonde l’hashtag #WarOnTerrier

E’ partito il conto alla rovescia

Il quotidiano britannico Guardian ha attivato un countdown live per misurare il tempo che rimane ai due Yorkshire di Johnny Depp prima che scatti la soppressione.