ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rahm Emanuel ancora sindaco. A Chicago un antipasto di primarie democratiche

Al ballottaggio le due anime del partito. Sconfitto il progressista Jesus Garcia, che lo accusava di disattenzione verso le diseguaglianze sociali

Lettura in corso:

Rahm Emanuel ancora sindaco. A Chicago un antipasto di primarie democratiche

Dimensioni di testo Aa Aa

La vittoria di Rahm Emanuel sul compagno di partito Jesus Garcia, che conferma l’ex Capo di Gabinetto di Obama come sindaco di Chicago, offre un antipasto di primarie democratiche. A confrontarsi in un inedito ballottaggio sono infatti state le due anime del partito.

Incarnazione di quella più ricca e moderata, che si è fatta strada anche grazie a un’imponente raccolta fondi, Emanuel ha ringraziato gli elettori per quel 56% dei consensi che – dopo il successo mancato di un soffio al primo turno di febbraio – gli schiude ora le porte di un secondo mandato quadriennale.

Accusato da progressisti e critici di aver condotto una politica poco attenta a categorie disagiate e disuguaglianze sociali, Emanuel è ora soprattutto atteso alla prova della lotta al crimine e a bilanci municipali a dir poco traballanti.

Insieme al diffuso malcontento per la chiusura di decine di scuole pubbliche, in uno dei suoi rari spot televisivi Garcia aveva provato a cavalcare proprio la discutibile amministrazione delle finanze locali. Un argomento che pare tuttavia abbia finito per ritorcersi contro di lui come un boomerang, nella forma di proposte alternative che stampa e osservatori hanno definito vaghe e poco convincenti.