ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fidel Castro sulle aperture agli Usa: "Non cambio idea, ma Raul ha agito bene"

Fidel Castro interviene dopo lo storico riavvicinamento tra gli Stati Uniti e Cuba. Con una lettera alla Federazione degli studenti pubblicata da

Lettura in corso:

Fidel Castro sulle aperture agli Usa: "Non cambio idea, ma Raul ha agito bene"

Dimensioni di testo Aa Aa

Fidel Castro interviene dopo lo storico riavvicinamento tra gli Stati Uniti e Cuba.

Con una lettera alla Federazione degli studenti pubblicata da Granma e letta in tv, il lider maximo afferma di “non avere fiducia” negli Usa e di non aver “scambiato una parola con loro”, precisando però che il fratello e presidente Raul Castro “ha fatto i passi pertinenti” sulla base delle “prerogative e delle facoltà” proprie della sua funzione.

Messo da parte l’uso della forza, su tutto si può discutere, anche con il nemico storico.

“Qualunque soluzione pacifica e negoziata a problemi tra gli Stati Uniti e qualunque paese dell’America Latina che non implichi l’uso della forza, dovrà venire discussa in coerenza con i principi e le norme internazionali. Difenderemo sempre la cooperazione e l’amicizia con tutti i popoli del mondo, compresi quelli del nostro avversario politico”.

Da Fidel dunque un sostanziale sostegno all’apertura decisa da Raul e Obama, senza però rinunciare alle critiche al sistema capitalista e neoliberista.

A 88 anni, Fidel Castro, che ha lasciato ogni incarico politico nel 2006 per motivi di età e di salute, non compare in pubblico dal gennaio del 2014.